Coronavirus, la frase shock del vicegovernatore del Texas

0

Coronavirus, nuova polemica negli Stati Uniti per una frase del vice governatore del Texas. Dopo l’uscita infelice di un mese fa sugli anziano, Dan Patrick ci ricasca. 

Coronavirus

Coronavirus, il vice-governatore del Texas ci ricasca. A distanza di un mese dall’ultimissima uscita infelice che ha portato all’indignazione nazionale, Dan Patrick, in carica del 2015, è finito di nuovo nella bufera quest’oggi.

“Gli anziani saranno disposti a morire pur di far sopravvivere l’America, ne sono sicuro”, aveva infatti riferito circa 30 giorni fa in merito all’emergenza da Covid-19. Oggi, in un’intervista a Fox Sports, ha rilanciato con un surreale “ci sono cose più importanti della vita” che ha indignato di nuovo l’intera America.

usa coronavirus primo morto
La bandiera degli Stati Uniti

Coronavirus, la frase choc del vice-governatore del Texas

Secondo il politico, non bisogna arrestare l’economia del Paese per frenare l’ondata epidemiologica che sta flagellando il territorio nazionale. Piuttosto servirebbe rilanciare facendo muro contro muro, anche se questo dovesse costare la vita degli anziani e non solo.

“Salvare il Paese è più importante di ogni singola vita. Nessuno vorrebbe morire, ma è un rischio che dobbiamo assumerci se vogliamo tornare in gioco e rilanciare la nazione prima che sia troppo tardi”, ha poi aggiunto il 70enne.

Potrebbe interessarti anche —-> Cina, medici contagiati dal Covid-19 cambiano colore della pelle

Patrick, come tanti Repubblicani, spinge quindi per una quasi totale ripresa del Paese. L’obiettivo primario, a suo avviso, è allentare le restrizioni entrate in vigore a marzo per rilanciare la macchina economica rallentatasi inevitabilmente.

Ma gli esperti avvisa: esporsi adesso rischierebbe di scatenare un’ecatombe e di rendere il quadro ancor più nero. La situazione attuale è infatti critica. Con oltre 830 mila contagiati e 46.000 deceduti, quello guidato da Donald Trump è lo Stato più in ginocchio in piena pandemia. Eppure, nonostante tutto, c’è chi ritiene che ci siano altre priorità…

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui