Milano, omicidio nella notte: uccide la moglie e si costituisce

Notte di terrore a Milano, dove un uomo ha compiuto un omicidio uccidendo la moglie. Subito dopo ha confessato il tutto alle forze dell’ordine.

Milano omicidio
Omicidio in piena notte nel capoluogo lombardo (photo Gettyimages)

Nonostante la situazione delicata in Italia a causa del Coronavirus, continuano a registrarsi casi di omicidio. L’ultimo è avvenuto a Truccazzano, un piccolo comune in provincia di Milano.

Una notte di terrore conclusasi con un uomo che ha puntato un fucile a pompa sulla moglie, sparandole e togliendole la vita. L’uomo di 47 anni dopo aver colpito la moglie ha subito contattato le forze dell’ordine, confessando il delitto alle autorità. Andiamo quindi a scoprire tutti i dettagli sul terribile episodio avvenuto nella notte.

Milano, omicidio nella notte: l’uomo si costituisce dopo il delitto

Milano omicidio
Il 47enne si costituisce dopo l’omicidio (photo Pixabay)

Così dopo una notte di litigi, l’uomo di 47 anni ha impugnato il suo fucile a pompa sparando alla moglie. Subito dopo aver esploso il colpo l’uomo ha contattato le forze dell’ordine e si è costituito. Il tutto è accaduto intorno alle 2 di notte nel piccolo comune di Truccazzano.

Il 47enne già aveva precedenti penali, e nella notte, si è ripresentato alla caserma dell’Arma a Cassano d’Adda confessando freddamente di aver appena ucciso la moglie.

I militari così si sono diretti subito nell’abitazione del 47enne, trovando sul letto il corpo esanime della vittima. Il cadavere della donna aveva ancora il segno del colpo esploso dal fucile a pompa calibro 12, ritrovato successivamente in casa. I due erano in una relazione stabile da oltre 9 anni. Attualmente l’uomo è in stato di fermo nella caserma dei carabinieri di Cassano, in attesa dell’interrogatorio svolto dal pm di turno.

L.P.

Per rimanere sempre aggiornato sulla Cronaca, CLICCA QUI !