Coronavirus: si valuta possibilità di allenarsi lontano da casa

0

Coronavirus: il governo sta valutando tutte le ipotesi per la fase di allentamento delle misure; tra questa anche la possibilità di allenarsi lontano da casa.

Jogging
Coronavirus: si valuta la possibilità di allenarsi lontano da casa (photo Pixabay)

Coronavirus: al momento, le misure restrittive e di distanziamento sociale sono valide fino al 4 maggio, ma il governo è costantemente al lavoro per gli aggiornamenti. Tra le ipotesi che si stanno studiando c’è la possibilità di allenarsi anche lontano da casa, facendo pieno affidamento al senso di responsabilità dei cittadini. Come riporta Skytg24, consentire di fare jogging all’aperto, anche lontano da casa, è una delle situazioni che gli addetti ai lavori stanno valutando per il 5 maggio.

Ciò che si dovrà considerare, in particolar modo, è il senso di responsabilità dei cittadini. Questo è il messaggio lanciato dal vice-ministro alla Salute Pierpaolo Sileri, le cui parole sono state riportate da Skytg24. L’ipotesi di fare jogging all’aperto e lontano dalle abitazioni dovrà ad ogni modo consentire il mantenimento delle misure di sicurezza.

Leggi anche >>> Coronavirus, 106.962 positivi e 22.745 morti in Italia: bollettino Protezione Civile – DIRETTA

Coronavirus: allenarsi lontano dalle abitazioni possibilità concreta

Ministro Spadafora coronavirus serie a
Vincenzo Spadafora (Foto: Getty)

La possibilità di allenarsi all’aperto, vista anche la chiusura delle palestre, è dunque una possibilità concreta. Come riporta skytg24, infatti, anche il ministro Vincenzo Spadafora ha anticipato a tutti gli atleti che c’è una concreta possibilità di un via libera agli allenamenti individuali.

Naturalmente, come leggiamo dalla fonte, le scelte del governo circa la possibilità di allenarsi all’aperto e lontano da casa dipendono principalmente dall’andamento dell’epidemia. I numeri sono in costante calo e, in base a come procederà la situazione, si valuterà la possibilità di fare jogging. Come annunciato dal ministro per le politiche giovanili e lo sport Spadafora, i tutto dovrà avvenire nel massimo rispetto delle regole. Si farà dunque leva sul senso di responsabilità dei cittadini.

Potrebbe interessarti anche: Coronavirus, Conte annuncia: “Riapertura il 4 maggio, piano omogeneo”

F.A.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui