Coronavirus, colpito il mercato dell’auto: vendite in calo del 51,8%

Il Coronavirus colpisce anche il mercato dell’auto. Con la crisi finanziaria cala anche la vendita di automobili, con il mercato in ribasso del 51,8%.

Coronavirus auto
Crolla il mercato dell’auto, vendite in calo (via Pixabay)

La pandemia da coronavirus sta colpendo l’economia mondiale e tra i settori più colpiti c’è anche il settore dell’auto. Infatti calano a dismisura le vendite di automobili. Infatti secondo le ultime statistiche, nel mese di marzo in Europa Occidentale, le immatricolazioni sono state solamente 853.077 contro 1.771.030 dello stesso mese del 2019.

Secondo l’Associazione dei Costruttori Europei (Acea), il dato assoluto del calo delle vetture è di 917.953 autovetture, mentre la contrazione è del 51,8%. Nel primo trimestre dell’anno, invece, le auto vendute sono 3.054.7093, dato in calo del 26,3% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

Coronavirus, crolla il mercato dell’auto: vendite in calo del 74,4%

Coronavirus Auto
Crollano le vendite nel mese di Marzo (via Pixabay)

Con la maggior parte dei paesi europei in lockdown, ovviamente calano le vendite delle auto. Il cirus infatti sta costringendo tutta la popolazione europea in caso ed è proprio per questo motivo che si è avuto il crollo anche nel mercato dell’automobile.

Nel mese di marzo, infatti, con la consapevolezza del virus presente in tutto il mondo si è avuto il calo maggiore. Infatti durante il terzo mese dell’anno il calo è arrivato addirittura al 74,4%.

A sottolineare il calo nelle vendite, ci hanno pensato le parole del Centro Studi Promotor. Infatti il centro ha sottolineato: “Effetto devastante dell’emergenza coronavirus sul mercato dell’auto europeo“. Sempre il Centro Studi ha poi continuato mettendo in rialzo il risultato disastroso dovuto all’emergenza coronavirus. Inoltre il mercato già nei primi due mesi dell’anno era fiacco, ma comunque il calo registrato era solamente del 7,2%.

Il crollo maggiore, come prevedibile è stato registrato in Italia dove si è arrivati addirittura al -85,4%. Calano le vendite anche in Francia e Spagna, dove però la crisi è arrivata rispettivamente al 72,2% e al 69,3%. Pesante, ma più contenuto l’impatto sulla Germania, dove il crollo registrato è solamente del 37,7%.

L.P.

Per rimanere sempre aggiornato sull’Economia, CLICCA QUI !