Coronavirus, parla un pediatra: “Ragazzi rischiano la sindrome di Hikikomori”

0

Coronavirus, un noto pediatra parla dei rischi che corrono i giovani durante questo lockdown: ecco il commento di Massimo Capitoli.

Ragazza alla finestra (da Pixabay)Coronavirus indrome

Di professione fa il pediatra e ormai da anni Massimo Capitoli studia attentamente quelli che sono i comportamenti dei bambini e degli adolescenti. Lo specialista di Terni, adesso, ha provato ad analizzare quelli che sono i rischi che corrano i ragazzi durante questo lockdown a causa dell’emergenza Coronavirus. Ecco le sue parole: “In primis, la continua esposizione degli adolescenti a cuffie o auricolari aumenta il rischio di problemi legati all’udito. Sono, infatti, sempre più frequenti in questo periodo i mal di testa, l’insonnia e in alcuni casi addirittura la depressione“.

Coronavirus, l’analisi del pediatra Capitoli

Tutti questi dispositivi elettronici – si legge sull’edizione online de ‘Il Mattino’ – rischiano di creare situazioni di isolamento sociale e reclusione volontaria che vanno sotto il nome di Sindrome di Hikikomori. Un dato deve far riflettere: i ragazzi, secondo uno studio, digiterebbero lo smartphone più di 2600 volte al giorno, ovvero più di una volta al minuto se si considera che un giorno completo è composto esattamente da 1440 minuti“.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE QUESTO ARTICOLO >>> Coronavirus, lo studio cinese: “Contagio possibile anche prima dei sintomi”

Ragazza sul letto (da Pixabay)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui