Coronavirus, Locatelli: “Le scuole devono riaprire a settembre”

L’emergenza Coronavirus ha colpito inevitabilmente anche le scuole e per il presidente Locatelli la riapertura avverrà solamente a Settembre.

Coronavirus  Locatelli
Scuole chiuse fino a settembre a causa dell’emergenza Covid-19 (via Screenshot)

L’emergenza sanitaria causata dal Coronavirus continua a spaventare milioni di italiani. Infatti il dato dei contagi continua ad essere alto e le riaperture alla giornata di oggi sono state davvero poco. Il lockdown infatti è stato esteso fino al 3 maggio, a causa dei dati che stentano a scendere.

Una situazione che sta provocando, purtroppo, non pochi disagi. Per i più esperti, senza un vaccino non si tornerà mai alla normalità. Alcuni settori del paese provano a  ripartire, e forse quello più importante, ossia quello dell’Educazione è in vero pericolo.

Infatti non è detto che l’anno scolastico si concluderà regolarmente tra i banchi di classe. Una situazione precaria, quella scolastica, con glie sperti che vogliono garantire la massima sicurezza agli studenti una volta rientrati in classe. Ad esprimersi sul delicato argomento ci ha pensato Franco Locatelli, presidente del Consiglio superiore di sanità (Css), durante un’intervista a “Che tempo che fa“. Andiamo a vedere cosa ha detto Locatelli intervistato da Fabio Fazio.

Coronavirus, Locatelli a ‘Che tempo che fa’: “Situazione critica e delicata”

Coronavirus Locatelli
Coronavirus, Locatelli non ha dubbi: scuole riaperte a Settembre (via Pixabay)

Nel talk show serale di Rai 2, “Che tempo che fa” presentato come sempre ada Fazio, ha avuto modo di intervenire Franco Locatelli, presidente del Consiglio superiore di sanità (Css).

Ai microfoni di Fazio, Locatelli ha espresso la sua messima preoccupazione per la situazione nella penisola. Infatti secondo il presidente del CSS  preoccupa ancora il dato dei nuovi contagi. locatelli ha poi avuto il modo di pronunciarsi sul ritorno a scuola dei studenti.

In merito il presidente ha affermato: “Personalmente penso che si possa fare una riflessione per posporre la riapertura delle scuole al prossimo anno“. Locatelli poi ha ricordato che comunque la decisione spetta al Governo. Infine il presidente del Css ha ricordato che la situazione resta “critica e delicata“. Il rpesidente ha infine concluso che l’obiettivo sarà ripartire senza far riesplodere l’epidemia.

L.P.

Per rimanere semrpe aggiornato sulle notizie di Cronaca, CLICCA QUI !