Coronavirus, fermati in Veneto: jogging e tintarella in spiaggia

Festeggiano la Pasquetta come se nulla fosse, fermati trasgressori in Veneto

Coronavirus Veneto
(Getty Images)

La Pasquetta non li ferma, neppure in tempi di Coronavirus. In Veneto sono state fermate più persone in giro, anche oggi, violando le restrizioni. Ammontano a nove le sanzioni: gente che prendeva il sole dalla panchina sul lungomare, una ragazza che correva in spiaggia, altri a spasso con il cane lontani da casa. Tra Jesolo e Chioggia la Guardia di Finanza ha avuto tanto da fare, anche oggi.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE > > > Coronavirus, morto un marinaio: non voleva attraccare per l’emergenza

Coronavirus, militanti Forza Nuova marciano verso San Pietro: denunciati

coronavirus forza nuova
Nonostante le norme anti Coronavirus, sei militanti di Forza Nuova hanno tentato di marciare verso San Pietro (Getty Images)

In Italia, il Coronavirus continua ad essere una realtà da combattere. La pandemia da ormai più di un mese sta costringendo il Paese a un lockdown totale, che vieta qualsiasi movimento al di fuori della propria abitazione, se non per motivi di primissima necessità. Soprattutto in questi giorni, in occasione delle festività pasquali, il rischio di violazioni eccessive della quarantena erano nell’aria da tempo.

I controlli da parte delle Forze dell’Ordine sono stati numerosi, e hanno evidenziato un numero non troppo alto di persone sanzionate. Ci sono stati comunque alcuni episodi sconcertanti. Nella giornata di ieri, sei militanti di Forza Nuova si sono radunati a Roma per marciare verso San Pietro. Fermati dalla Digos, sono stati immediatamente fermati e denunciati.