CONDIVIDI

Si spegne a 70 anni Linda Tripp a causa di un tumore al pancreas. Fu la talpa dello scandalo scoppiato durante la presidenza di Bill Clinton.

Linda Tripp
Tripp ai microfoni nel 1998 (via Getty Images)

Scompare a 70 anni Linda Tripp, la talpa dello scandalo sessuale durante la presidenza di Bill Clinton. Da tempo la donna lottava con un tumore al Pancreas. Tripp ebbe un ruolo fondamentale durante l’impeachment di Clinton, infatti registrò le conversazioni dell’ex presidente statunitense con l’allora stagista Monica Lewinsky, consegnandole poi all’allora procuratore indipendente Kenneth Starr. Tutto ciò accadde nel 1998, con Clinton che succesivamente fu assolto al Senato.

A confermare la morte di Tripp ci ha pensato il sito del Washington Post tramite le parole di suo figlio. Il figlio della Tripp ha confermato che la causa della morte è stato un peggioramento del tumore al Pancreas e non il Coronavirus.

Durante la sua carriera, Linda è stata una segretaria nell’ufficio del consigliere della Casa Bianca nei primi anni della presidenza Clinton. Successivamente fu trasferita negli uffici pubblici del Pentagono. Proprio durante il suo impego al Pentagono, strinse amicizia con Monica Lewinsky, di 24 anni più giovane di lei. Proprio la stagista in quel periodo rivelò la sua relazione sessuale con Clinton, così la Tripp iniziò a racogliere intercettazioni telefoniche contro l’allora presidente.

Linda Tripp, le prove che incastrarono Bill Clinton

Linda Tripp
La Tripp in uno scatto del 1998 (via Getty Images)

Dopo aver raccolto tutte le prove, la tripp decise di consegnare il fascicolo al consigliere indipendente Kenneth Starr. L’ex governatore dell’Arkansas, infatti, stava indagando sui possibili illeciti di Clinton. Sulle intercettazioni, Starr ottenne il permesso di estendere la sua inchiesta nell’affare Clinton-Lewinsky.

Tra le prove portate dalla donna, ci fu anche il famoso abito blu macchiato della Lewinsky, che la stagista aveva indossato durante un incontro sessuale con Bill Clinton. Fu proprio la Tripp a convincere la stagista a non lavare l’abito macchiato da Clinton. L’ufficio di Starr costrinse Clinton a ritrattare la sua negazione nella relazione con la donna. Ma alla fine la situazione si capovolse, con la super testimone accusata di aver messo in piedi le accuse per motivi politici.

A causa dello scoppio dello scandalo, Linda Tripp fu licenziata dagli uffici del Pentagono nel gennaio 2001, durante l’ultimo giorno della presidenza Clinton.

L.P.

Per rimanere sempre aggiornato sulla Cronaca Estera, CLICCA QUI !