Coronavirus, piano da 2300 miliardi della Fed per combattere la crisi

La Fed, Federal Reserve, ha deciso di stanziare ben 2300 miliardi di dollari per combattere la crisi causata dal coronavirus

Coronavirus Fed

Gli Stati Uniti hanno predisposto nuove misure a sostegno dell’economia del paese con la Federal Reserve che ha annunciato un esborso da 2300 miliardi di dollari per affrontare la crisi causata dal coronavirus. Per la precisione, i prestiti saranno erogati alle imprese che hanno un fatturato da 2,5 miliardi di dollari per il 2019 ed un massimo di 10.000 dipendenti. Questo è un modo per fornire aiuto e stabilità al sistema.

“La priorità del Paese è affrontare la crisi sanitaria. Il ruolo della Fed è offrire il maggiore sostegno e la maggiore stabilità possibile durante questo periodo di attività economica limitata e le nostre azioni di oggi aiuteranno ad assicurare che la futura ripresa sarà il più vigorosa possibile”, afferma il governatore Jerome Powell.

In Europa invece continua la diatriba tra i diversi paesi dell’Unione e la commissione centrale. In particolare, la Germania mostra la sua ferma convinzione nella contrarietà agli Eurobond e appoggia invece il Mes (fondo salvastati).

Coronavirus, la situazione negli USA

Donald Trump

Negli Stati Uniti, per il secondo giorno consecutivo, sono circa 2000 i morti in 24 ore. Intanto il presidente Donald Trump parla di un incubo che presto finirà e risponde alle previsione che parlano di circa 60mila decessi totali a fine epidemia. “Stiamo facendo meglio di altri paesi”, afferma.

Intanto il Segretario di Stato Mike Pompeo, in un’intervista al Corriere della Sera, ha detto: “Per l’Italia siamo quelli che fanno e faranno di più. Collaboriamo con la Cina ma esigiamo trasparenza. Sappiamo guidare il mondo e lo faremo anche in questa emergenza”.

Melania Trump
Anche Mike Pompeo al fianco dell’Italia (via Getty Images)

LEGGI ANCHE—> Coronavirus Spagna, calano le vittime: la situazione