Coronavirus, il lockdown porta 47 miliardi di perdite al mese: i dati Svimez

Lo Svimez, in un rapporto, ha calcolato quelle che sono le perdite complessive di fatturato in Italia su base mensile

Coronavirus Svimez
Coronavirus Svimez

Lo Svimez, associazione per lo sviluppo dell’Industria nel Mezzogiorno, ha svolto un rapporto sui costi del lockdown in Italia. Si stima una perdita mensile del fatturato di 47 miliardi al mese: 37 tra centro e nord e 10 al sud.

Il Pil invece, considerando una ripresa nella seconda parte dell’anno, dovrebbe ridursi dell’8,4% nel paese. L’8,5% per il centro-nord e il 7,9% nel Mezzogiorno.

Inoltre si sottolinea l’importanza di completare in breve tempo i pacchetti di interventi per compensare gli effetti della crisi.

LEGGI ANCHE—> Coronavirus, piano da 2300 miliardi della Fed per combattere la crisi

Coronavirus, la situazione dello Svimez per gli italiani

Coronavirus

In Italia al momento sono fermi circa 2,5 milioni di lavoratori indipendenti di cui 1,2 milioni al nord, 500 mila al centro e circa 800 mila al sud.

I lavoratori autonomi con partite Iva sono quelli più a rischio povertà. Le perdite sono più o meno uniformi a livello territoriale. La perdita complessiva di fatturato è di oltre 25,2 miliardi in Italia, così distribuiti territorialmente: 12,6 al Nord, 5,2 al Centro e 7,7 nel Mezzogiorno.

Una distribuzione territoriale simile per le perdite di reddito operativo: circa 4,2 miliardi in Italia, di cui 2,1 al Nord, quasi 900 milioni circa al Centro e 1,2 milioni nel Mezzogiorno.

La perdita di fatturato per mese di inattività ammonta a 12 mila euro per autonomo o partita Iva con una perdita di reddito 3 lordo di circa 2 mila, 1.900 e 1.800 euro per mese di lockdown rispettivamente nelle tre aree.

LEGGI ANCHE—> Covid-19, possibile proroga delle misure di isolamento a casa fino a maggio