Albiano, crollo del ponte: scatta l’indagine sul cedimento della struttura

Esattamente un giorno fa è crollato il ponte che collega Albiano Magra e Aulla. Sono scattate le indagini per capire le condizioni della struttura

ponte albiano
L’immagine di uno dei due feriti a seguito del crollo del ponte (websource)

Un giorno fa esatto, alle ore 10:30, in provincia di Massa Carrara è crollato un ponte facente parte della rete autostradale che collega Albiano Magra ed Aulla. Un disastro molto simile a quello del Ponte Morandi di due anni fa, che si sarebbe potuto trasformare in tragedia se non ci fossero state le restrizioni attuali. Solitamente, il tratto autostradale in questione è sempre trafficato, in quanto punto di collegamento fondamentale tra due sponde del fiume Magra.

Alla fine, non si è registrata nessuna vittima. Sono due i feriti accertati: si tratta di un operatore della rete Tim e di un corriere Bartolini. Entrambi sono in buone condizioni, e non sono a rischio. L’operatore Tim è riuscito a fuggire con le proprie gambe, spostandosi dal luogo del disastro. Per il corriere Bartolini, invece, necessario l’intervento di un elicottero.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Coronavirus, “fase 2” a partire dal 4 maggio? La linea decisa dal Governo

Albiano, partite le indagini sulle condizioni del ponte

Ponte crollato albiano
Le immagini del ponte crollato tra Albiano Magra ed Aulla (photo screenshot)

Da diversi anni, il ponte che collega Albiano Magra ad Aulla è stato soggetto di diverse critiche e preoccupazioni. La struttura già da tempo iniziava a dare segni di cedimento, e la tragedia era nell’aria. Nel 2019, il sindaco di Albiano aveva scritto all’Anas (responsabile del tratto stradale) per chiedere controlli e modifiche. Lo stesso ente, però, dichiarò che non vi erano problemi, e verifiche del caso sarebbero state vane.

A seguito del crollo, sono immediatamente scattate le indagini dalla procura di Massa Carrara. Al momento non ci sono ancora eventuali nomi, e si sta indagando su ignoti. L’obiettivo è quello di capire se ci sono stati problemi o omissioni nella manutenzione della struttura, che hanno portato al crollo. Anche l’Anas ha dichiarato che partirà un’indagine interna per avere chiarezza sull’accaduto.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Coronavirus, l’Unione Europea chiude le frontiere fino al 15 maggio