Coronavirus, la previsione per la Campania: “Zero decessi dal 21 aprile”

Un istituto americano di scienziati ha formulato una previsione sull’andamento del coronavirus in Campania nelle prossime settimane

Coronavirus Campania
Coronavirus Campania

Dall’inizio dell’epidemia da coronavirus, in Campania si sono registrati 3268 casi su 27.784 tamponi totali effettuati. Le vittime, purtroppo, sono più dei guariti: 216 contro 167. Per quel che riguarda invece la fine dell’emergenza nella regione, l’istituto americano per le Misurazioni e la valutazione della salute (Ihme di Washington fondato da Bill e Melinda Gates) ha elaborato una nuova previsione.

L’istituto stima che al 21 aprile si dovrebbe arrivare a zero morti al giorno. La decrescita dei decessi dovrebbe vedere la luce a partire dal 12 quando si dovrebbero avere dai 2 ai 6 decessi. Esattamente alla metà del mese invece da 1 a 4, con un calo costante nei giorni successivi fino al numero zero.

Coronavirus in Campania, l’Irpinia rallenta

L’Irpinia, prima zona colpita dell’intera regione, sta registrando una frenata dei contagi. Nelle ultime 48 ore infatti sono stati solamente 4 i nuovi positivi. I morti, però, purtroppo sono saliti a 40 unità. L’ultima vittima è un uomo di 79 anni di Ariano Irpino che è deceduto all’ospedale Moscati di Avellino.

Intanto il fisico e ricercatore dell’Ingv, Antonio Piersanti, ha fatto un’analisi delle percentuali su base regionale. Lo studio vede un parametro incoraggiante con 3,5 deceduti ogni 100 mila abitanti (la popolazione totale è di circa 5 milioni, ndr). Questo dato, se raffrontato con i 4,3 morti ogni 10mila abitanti dell’Emilia ed i 4,7 ogni 10mila della Lombardia, mostra l’abissale differenza tra nord e sud di quella che è la portata dell’emergenza.

Intanto, mentre a Torre del Greco (NA) è il quarto giorno consecutivo senza contagi, a Polla (SA) è zona rossa dal 15 marzo scorso. L’ultima disposizione prevede che le persone del luogo usino obbligatoriamente le mascherine. Disposto anche il servizio di supporto alle persone immunodepresse (chiamare 3408376228).

Luigi De Magistris, sindaco di Napoli, capoluogo della Campania, fa chiarezza su Rai 3 in merito al messaggio che sta passando riguardo all’immagine di una città che trasgredisce le regole. Queste le sue parole: “Dobbiamo dare atto a questo Paese che sta facendo dei sacrifici enormi e invece sembra che il nemico diventi il cittadino che in qualche modo va a fare la spesa per portarla alla vecchietta. Non ci sto a questa immagine”, ha detto il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, intervenuto ad Agorà su Rai3″.

LEGGI ANCHE—> La Spezia: crolla il ponte tra Santo Stefano Magra e Albiano – VIDEO