Coronavirus, l’Emilia-Romagna premia medici e infermieri

L’Emilia-Romagna ha deciso di premiare con un bonus economico medici, infermieri e tutti gli operatori sanitari impegnati nella lotta contro il Coronavirus. L’annuncio di Bonaccini

coronavirus emilia romagna medici infermieri
L’Emilia-Romagna premia con 1000 euro gli operatori sanitari (Foto Twitter)

L’Emilia-Romagna, dopo la Lombardia, è la Regione più colpita dal Coronavirus, sia per quanto riguarda il numero dei contagiati che per quello dei morti. Moltissimi tra medici, infermieri e altri operatori sanitari sono da oltre un mese in prima linea per combattere il Covid-19 e salvare quante più possibili vite umane. Per questo il presidente della Regione Stefano Bonaccini, nel piano regionale di finanziamento delle prossime misure economiche ha incluso un “premio” di 1000 euro a testa per queste categorie. “E’ un ringraziamento dovuto a questi straordinari professionisti, a cui abbiamo chiesto un surplus di lavoro inedito e drammatico” ha affermato il governatore poco fa su Facebook.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Coronavirus, dall’Emilia-Romagna il primo prototipo di ventilatore doppio

Coronavirus, l’Emilia-Romagna premia medici, infermieri e operatori sanitari: il nuovo piano di rilancio economico

coronavuirus Emilia Romagna medici infermieri
Stefano Bonaccini, governatore dell’Emilia-Romagna (via Getty Images)

Oggi pomeriggio Stefano Bonaccini, insieme al sottosegretaria Davide Baruffi, ha annunciato in diretta Facebook le nuove misure economiche per il rilancio dell’Emila-Romagna. La Regione mette sul piatto 320 milioni di euro a sostegno di famiglie, imprese, studenti e lavoratori. Nel pacchetto sono inclusi anche i riconoscimenti in denaro per 60mila tra medici, infermieri e operatori socio-sanitari, per un totale di 65 milioni di euro. Altri 20 milioni saranno impiegati per creare un centro nazionale di terapie intensive, che sarà utile anche dopo la fine dell’emergenza Coronavirus. Nella manovra finanziaria sono previsti fondi anche per le strutture alberghiere, per le associazioni sportive, e al settore della cultura. 50 milioni saranno destinati alle imprese, compresa la sicurezza nei luoghi di lavoro, 5 milioni per l’istruzione e la formazione a distanza, 21 milioni per il welfare, 31 milioni per il settore agricolo, 120 milioni per il potenziamento della rete ferroviaria.

LEGGI ANCHE >>> Coronavirus, Conte: “400 miliardi alle imprese, stop a molte tasse”