Coronavirus, Boris Johnson risponde positivamente alle cure

Coronavirus, Boris Johnson risponde positivamente alle cure. Il portavoce del premier britannico ha dichiarato che è cosciente e non ha bisogno del ventilatore meccanico

Boris Johnson
Coronavirus, Boris Johnson risponde positivamente alle cure (Foto: Getty)

Boris Johnson è da tre giorni ricoverato in ospedale e sta rispondendo alle cure contro l’infezione da coronavirus.

Il primo ministro britannico si trova al St Thomas di Londraper un attento monitoraggio” ed è rimasto clinicamente stabile, ha detto Downing Street.

Il portavoce ha sottolineato come in questi giorni non stia pensando al lavoro ma è in grado di contattare quelli di cui ha bisogno.

In Inghilterra il ministro della sanità Edward Argar ha dichiarato che la situazione della pandemia nel Paese non è ancora arrivata al proprio picco. “È troppo presto per dire quando raggiungeremo l’apice dei contagi e quando potremo ripartire“.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Coronavirus, italiani all’estero: “Siamo fuggiti dall’Inghilterra dopo le parole di Johnson”

Coronavirus, Boris Johnson risponde positivamente alle cure

Condizioni Boris Johnson
Inghilterra, Boris Johnson risponde positivamente alle cure (Foto: Getty)

Downing Street ha affermato che il signor Johnson era di “buon umore” mentre continuava a ricevere un trattamento con ossigeno standard. Respirava senza assistenza, come ventilazione meccanica o supporto respiratorio non invasivo.

Il primo ministro è stato ricoverato al St Thomas la scorsa domenica, su consiglio del suo medico, dopo aver continuato a mostrare sintomi di tosse e febbre alta 10 giorni e dopo essere risultato positivo al SarsCov2.

La Regina e altri reali hanno mandato messaggi alla famiglia del signor Johnson e alla sua fidanzata incinta, Carrie Symonds, dicendo che stavano pensando a loro e augurando al Primo Ministro una pronta e completa guarigione.

Il segretario agli Esteri Dominic Raab, che sta sostituendo Johnson a capo dell’esecutivo, ha detto martedì di essere “fiducioso” che il premier si sarebbe ripreso da questa malattia, descrivendolo come un “combattente“.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Coronavirus, il premier Boris Johnson trasferito in terapia intensiva