Coronavirus, novità scuola: clamorosa ipotesi per settembre

Coronavirus, una nuova idea per la scuola: si inizia a programmare il nuovo anno scolastico con probabile un rientro graduale nelle classi.

Scuola
Scuola (photo Gettyimages)

L’anno scolastico sta volgendo al termine e, fino a nuove disposizioni, la didattica sarà svolta interamente da casa, mediante l’uso della tecnologia. Ma nuove ipotesi si stanno affacciando per la programmazione del nuovo anno scolastico. Infatti, come riporta Open, le parti sociali, insieme a Fabiana Dadone, ministra per la Pubblica Amministrazione hanno discusso in merito al rientro nelle classi per settembre. In base a quanto leggiamo, si pensa ad un rientro nelle classi a turni, una volta al mese. I protocolli di sicurezza che la ministra ha discusso con le parti sociali dovranno essere tradotti in vere e proprie misure al fine di organizzare il nuovo anno scolastico.

Leggi anche >>> Coronavirus, positivo anche Litzman. Disse: “Covid-19 punizione per l’omosessualità” 

Coronavirus, scuola: si pensa alla programmazione del nuovo anno

coronavirus Azzolina scuole
Lucia Azzolina (photo Gettyimages)

L’idea è quella di evitare le cosiddette “classi pollaio”. Proprio per questo motivo, come riporta Open.online, si sta ipotizzando un rientro nelle classi scolastiche, a partire da settembre, una volta al mese e di continuare dunque con il lavoro a distanza, mediante l’utilizzo della tecnologia. Ciò che è necessario, sostengono gli addetti ai lavori, è condividere con la ministra Lucia Azzolina un percorso, al fine di programmare il nuovo anno scolastico. Inoltre, come leggiamo da Open, un’altra importante ipotesi si sta facendo strada.

Oltre al rientro nelle classi una volta al mese, si sta anche pensando di ripristinare i doppi turni: sia per le lezioni sia per le mense, che, come ben sappiamo, sono importanti luoghi di aggregazione. A prender parola sulla delicata questione è stata anche Cristina Grieco, coordinatrice degli assessori regionali della scuola. Le sue parole, riportate da Open, parlano della necessità di investimenti strategici per l’edilizia scolastica.

Potrebbe interessarti anche: Coronavirus, 94.067 contagi e 17.127 morti in Italia: numeri in calo – DIRETTA

F.A.