Coronavirus, estratta la spada di San Michele contro la pandemia

Coronavirus, estratta la spada di San Michele Arcangelo contro la pandemia. L’evento non avveniva dal 1658, anno della peste

Spada San Michele
Coronavirus, estratta la spada di San Michele contro la pandemia (Foto: Youtube)

In un momento di estrema difficoltà in Italia per gli effetti di questa crisi legata al Covid-19, la spiritualità sta rivestendo una parte molto importante. Il sindaco di Monte Sant’Angelo, Pierpaolo D’Arienzo, ha deciso di rivolgere una preghiera a San Michele per chiedere un aiuto contro la terribile pandemia. “Accetta questa nostra preghiera, difendi con la tua spada la nostra città, il nostro Paese da questa pandemia”.

D’Arienzo ha affidato a San Michele Arcangelo la protezione della piccola città in provincia di Foggia, che possiede due siti dell’Unesco. Lo ha fatto nell’iconico giorno della domenica delle Palme, in cui Gesù fu accolto in trionfo a Gerusalemme.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Coronavirus, Papa annuncia indulgenza plenaria: significato preghiera

Coronavirus, estratta la spada di San Michele contro la pandemia

Estratta la spada di San Michele
Coronavirus, estratta la spada di San Michele contro la pandemia (Foto: Youtube)

A San Michele è collegata una tradizione centenaria che affonda le radici ad un altro periodo di grande difficoltà storica: la peste del ‘600. In particolar modo si fa riferimento alla sua spada e al rito unico che si ripete ogni anno.

Il 29 settembre, in occasione della festa del Santo patrono, l’oggetto esce dalla grotta dove viene conservata per una processione.

Ora proprio la scorsa domenica il rettore padre Ladislao Sucky e i padri Micheliti hanno celebrato un mistico rito per invocare la protezione dell’Arcangelo sulla città, sul paese, sul mondo, contro la pandemia.

Un evento che ci riporta nel lontano 1658 quando l’Arcangelo Michele liberò la città dalla peste.

Ecco il Video della cerimonia:

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Coronavirus, rifiutati turisti lombardi e veneti in visita a Padre Pio