Coronavirus, la ministra Bonetti: “Programmiamo ora la ripartenza”

Sull’emergenza sanitaria dettata dal Coronavirus si pronuncia anche la ministra Bonetti. Per l’esponente di IV è necessario programmare ora la ripartenza.

Coronavirus Bonetti
A destra la ministra Elena Bonetti (photo Gettyimages)

Siamo ormai da un paio di giorni in pieno picco a causa dell’emergenza Coronavirus in Italia. Così mentre si affronta il punto più critico dell’epidemia, c’è chi già pensa come ripartire, giocando d’anticipo. E’ proprio questo il topic che ha lanciato la ministra delle Pari opportunità e della Famiglia, Elena Bonetti, nella sua ultima intervista rilasciata ad un noto quotidiano italiano.

Bonetti ha in mente idee chiare e vorrebbe già programmare ora la ripartenza. Secondo la ministra, infatti, non si può pensare a mesi e mesi di blocco e bisogna quindi subito pensare al dopo.

Per Elena Bonetti, infatti, rimane impensabile un lockdown indeterminato dopo il 13 aprile, data in cui è prevista la fine della quarantena. La ministra delle Pari opportunità e della Famiglia pensa già a quale regole adottare per la ripartenza del paese, ma soprattutto ai dispositivi di sicurezza per evitare un nuovo focolaio.

Coronavirus, la Bonetti pronta a varare un pacchetto di misure concrete

Coronavirus Bonetti
La ministra delle Pari opportunità e della Famiglia, Elena Bonetti (via Getty Images)

La ministra Elena Bonetti è determinata a far ripartire il Paese con tutte le sue forze. Infatti la Bonetti è pronta a proporre un pacchetto di misure da varare una volta concluso il lockdown.

Durante la sua intervista, la ministra ha annunciato anche il caposaldo delle misure da adottare una volta conclusa la quarantena, affermando: “L’investimento per le famiglie, con l’assegno universale straordinario per tutti i figli almeno fino a 14 anni” – ha poi aggiunto -“l’allungamento dei giorni di congedo parentale. Sono 15 giorni fino ad ora – dice Bonetti – ma con il prolungamento della chiusura delle scuole, vanno aumentati in proporzione“.

Nelle nuove misure proposte dal ministro per le Pari opportunità ci sarebbe anche l’assegno straordinario per i figli , che dovrebbe ammontare a 5 miliardi di stanziamento nel prossimo decreto di Aprile. Per la Bonetti queste sono risorse importanti ed al momento il minsitro sta facendo i conti sul come adottarle.

Le risorse proposte dalla Bonetti sono a debito, ciò significa che a pagarle saranno i nostri figli. Proprio sullo stanziamento delle risorse, Elena Bonetti ha concluso la sua intervista affermando: “Noi stiamo ipotecando il loro futuro e perciò i nostri figli, bambini e adolescenti, devono essere protagonisti della nostra attenzione politica”.

L.P.

Per rimanere sempre aggiornato sulla Politica, CLICCA QUI !