Roma, trovato uno stormo di uccelli morti al suolo

0

A Roma è stato rinvenuto uno stormo composto da centinaia di uccelli morti o moribondi sul suolo di Viale del Policlinico

Il 5 febbraio scorso, nei pressi di viale del Policlinico a Roma, si è verificato un evento spiacevole e macabro. Infatti, dopo che il forte vento aveva abbattuto alcuni alberi, sul luogo erano accorsi i vigili del fuoco che però si sono trovati di fronte uno scenario alquanto raccapricciante. Sul manto stradale erano riversi centinaia di uccelli morti stecchiti mentre altri erano moribondi. I vigili hanno poi lanciato l’allarme agli organi competenti per il recupero degli animali ancora vivi.

Roma, perché gli uccelli sono morti

L’ipotesi più probabile secondo la Lega Nazionale per la Protezione degli Uccelli è che le forti raffiche di vento si siano abbattute sui dormitori degli uccelli. Questi riposavano e quindi non sono riusciti a spiccare il volo, precipitando a terra. Il forte impatto poi ha ucciso gran parte di loro. Il vento molto forte può infatti far perdere il senso dell’orientamento a questi animali e non far percepire loro la caduta dagli alberi. A quanto pare, nessuno degli esemplari arrivati al centro presentava sintomi di intossicazione o di avvelenamento. Non è stata esclusa però una motivazione legata all’inquinamento dell’aria.

LEGGI ANCHE—> Coronavirus, record di multe nella giornata di ieri: i numeri

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui