Fano, infermiera positiva al Coronavirus a passeggio: denunciata

Un’infermiera di Fano, risultata positiva al Coronavirus, è stata denunciata per essere andata a passeggio insieme alla famiglia, nonostante l’obbligo di quarantena 

fano infermiera coronavirus
Polizia (photo Gettyimages)

L’emergenza Coronavirus in Italia è ancora nel pieno e non ci si può permettere di abbassare la guardia. Tutta la popolazione è chiusa in casa e, giustamente, si indigna di fronte a casi come quello accaduto a Fano. In una delle Regioni più martoriate dall’epidemia come le Marche, un’infermiera risultata positiva al Covid-19 si è permessa il lusso di girare a piede libero. La donna, infatti, è stata fermata e denunciata dalla Polizia municipale mentre era a spasso con il marito e i suoi due figli. Tutta la famiglia, ovviamente, aveva l’obbligo di quarantena all’interno del proprio domicilio.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Coronavirus, troppe multe al centro di Roma: pronta un’ulteriore stretta

Fano, infermiera positiva al Coronavirus a spasso con la famiglia: sanzionato anche il marito

fano infermiera coronavirus
Coronavirus, la forto che ha commosso l’Italia (Websouce)

L’infermiera si è difesa, affermando agli operatori delle forze dell’ordine di essere andata a gettare la spazzatura. In realtà, però, si trovava molto più lontano dalla sua abitazione. Oltre alla denuncia penale per la donna sono scattate anche la sanzioni amministrative per lei e per il marito.

LEGGI ANCHE >>> Coronavirus, la denuncia dell’avvocato Carlo Taormina – VIDEO

Il caso di Fano, con un’infermiera, positiva al Coronavirus bloccata dalla Polizia mentre era a passeggio con tutta la la famiglia, è un fatto gravissimo. Ancor di più perché commesso proprio da un’operatrice sanitaria, appartenente a quella categoria che sta lottando in prima linea e che è la più esposta al contagio. Dall’inizio dell’epidemia abbiamo sempre osannato chi lavora negli ospedali, li abbiamo definiti “i nostri angeli”, e sicuramente questo atto non fa onore ai suoi colleghi, che sicuramente saranno infuriati e indignati.