Coronavirus, l’esperto di pandemie: “Continuerà anche in estate”

Coronavirus, parla un esperto di pandemie. Alessandro Vespignani, direttore del Laboratory for the modeling of biological and Socio-technical Systems alla Northeastern University di Boston, traccia lo scenario relativo all’emergenza per Covid-19. 

Coronavirus frecciarossa lodi
(Foto: Getty)

Il coronavirus ci accompagnerà per tutta l’estate. Parola di Alessandro Vespignani, fisico di formazione ma esperto di pandemie e direttore del Laboratory for the modeling of biological and Socio-technical Systems alla Northeastern University di Boston.

Coronavirus a Cremona

Coronavirus, parla l’esperto di pandemie

Intervenuto ai microfoni del Corriere della Sera, il docente ha pochi dubbi sulla durata dell’emergenza: “Negli Stati Uniti l’emergenza in senso stretto durerà almeno tre mesi. C’è un po’ di confusione su questa idea del picco. A volte si pensa che quando si raggiunge e si supera il picco, il peggio sia passato. Ma non è così, sei solo a metà strada. E il secondo tratto per scendere al livello di zero dei contagi è altrettanto insidioso di quello in salita. Non si possono allentare le misure di contenimento”. 

E anche quando il pericolo sarà apparentemente quasi azzerato, continuerà a muoversi silenziosamente. Dunque, suggerisce Vespignani, massima attenzione a non sottovalutare la minaccia: “Il Covid-19 continuerà a circolare. I contagiati si riducono, ma il virus ci sarà ancora. E’ necessario, dunque, predisporre delle strategie per evitare di ricominciare daccapo”.

Potrebbe interessarti anche —-> Coronavirus, deceduto il 67° medico operativo: il comunicato 

C’è un esempio da seguire per non ricadere nel baratro: “Quello della Corea. Occorre una struttura sanitaria in grado di fare tamponi praticamente porta a porta. Sarà così fino a che non si trova il vaccino, ma ci vorranno altri 12-18 mesi”. Le nostre vite, dunque, sono destinate a cambiare: “Sì, in un certo senso sarà così. Non possiamo pensare di tornare a fare le stesse cose di prima, senza rigorose precauzioni”. 

In diretta da Palazzo Chigi

Pubblicato da Giuseppe Conte su Mercoledì 1 aprile 2020