Coronavirus, troppe multe al centro di Roma: pronta ulteriore stretta

Coronavirus, un romano su tre multato a Roma: è questo quanto si evince dalla Capitale. Alessio D’Amato, assessore regionale alla salute e capi dell’unità di crisi per la lotta al Covid-19, ha così chiesto ulteriori restrizioni. 

Coronavirus
Roma. blocco al traffico delle auto diesel (Getty Images)

Roma, un romano su tre multato per spostamenti gratuiti e non necessari. E’ questo quanto si evince dai dati forniti dalla Polizia Municipale e non solo della Capitale. Malgrado la stretta ulteriore sui divieti, sono ancora tante le persone che continuano ad avventurarsi tra le strade comunque deserte della città eterna.

Controlli Coronavirus
(Getty Images)

Coronavirus, ulteriore stretta a Roma

Ieri, per esempio, sono stati ‘tracciati’ 408 mila spostamenti attraverso le celle telefoniche con le quali è possibile mostrare spostamenti oltre un raggio di 500 metri. Con le zone più affollate che riguarderebbero in particolare il centro storico e Prati. Segno, secondo l’amministrazione, che c’è ancora tanta gente incurante e che non resiste nel restare in casa.

La quale, secondo quanto risulta incrociando anche i dati delle forze dell’ordine, che non si recherebbero presso un’attività commerciale di genere alimentare o presso ospedali o medici. Ecco perché è prevista una stretta ulteriore all’orizzonte.

Potrebbe interessarti anche —-> Coronavirus: Ministro Lavoro annuncia accordo per Cassa Integrazione

Restringimento già richiesto dalle Istituzioni locali. Alessio D’Amato, assessore regionale alla salute e capi dell’unità di crisi per la lotta al Covid-19, ha già dichiarato battaglia ai ribelli chiedendo un ulteriore stringimento al Comune di Roma. E probabilmente sarà accontentato. Del resto solo remando tutti nella stessa direzione ne verremo fuori il prima possibile.

https://www.youtube.com/watch?v=-pNhofhavVE