Coronavirus Pozzuoli, in 50 per festino in strada: tutti denunciati – VIDEO

Il Coronavirus continua a preoccupare, ma non tutti: a Pozzuoli organizzato un festino in strada con oltre 50 persone a ballare e cantare 

coronavirus positano
A Positano, 50 persone si sono ritrovate in strada per festeggiare (websource)

A causa del Coronavirus, e della sua preoccupante espansione senza sosta, tutta Italia è in totale lockdown. Vietato uscire di casa, se non per motivi di primaria importanza. La gran parte del Paese sta rispettando le norme imposte dal Governo, evitando spostamenti. Ma c’è qualcuno a cui piace trasgredire alle regole e mettere a rischio la propria salute. Quello che è successo a Pozzuoli ha dell’incredibile: 50 persone si sono riunite in strada per festeggiare. Canti, balli, battiti di mani e urla. Un contesto assolutamente gioioso e in contrasto con ciò che sta vivendo tutto il Mondo. Il video del festino ha fatto subito il giro del web, scatenando l’indignazione di tutti. Anche del Sindaco di Positano, la cui reazione non si è fatta attendere.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Coronavirus, l’inchiesta: in Italia primo caso risale a gennaio

Festino a Pozzuoli: la reazione del Sindaco

coronavirus positano
La reazione del Sindaco di Positano alla bravata di alcuni cittadini (Getty Images)

Ciò che è successo a Positano, nonostante il Coronavirus, dimostra come non tutti gli italiani abbiano capito il periodo storico in cui stiamo vivendo e la grave crisi che stiamo affrontando. Più di 50 persone in strada per festeggiare, senza alcun motivo logico. Il Sindaco della città, Vincenzo Figliolia, subito dopo essergli capitato il video dell’accaduto sotto mano, ha reagito. “Ciò che è successo è scandaloso” spiega il Sindaco: “Si tratta di balordi irresponsabili senza senso civico, sono senza parole!“. Sono partite le indagini per individuare tutti i partecipanti al festino abusivo. Saranno ovviamente tutti denunciati, e rischiano molto grosso. La speranza è che questa ennesima bravata sia una delle ultime. Per superare una sfida così difficile, l’Italia e il Mondo intero non si possono permettere episodi di questo genere.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Coronavirus, Berlusconi: “Pronto un piano da 100 miliardi per aiutare l’Italia”