Coronavirus, studio ISPI: in Italia 530 mila contagi e mortalità all’1,14%

0
62

Coronavirus, studio ISPI: in Italia 530 mila contagi e mortalità all’1,14% come evidenziato dall’Istituto per gli studi di politica internazionale.

(Screenshot da lab.gedidigital.it)

Stando all’ultimo bollettino della Protezione Civile sul Coronavirus, in Italia al momento si contano 66.414 casi positivi e 9.134 morti. L’Istituto per gli studi di politica internazionale, però, non sembra proprio d’accordo con questa tesi. L’ISPI – secondo quanto riferito dall’edizione online de ‘Il Sole 24 ORE’ –  avrebbe infatti effettuato uno studio, secondo il quale al momento ci sarebbero 530.000 contagi nel nostro paese con un conseguente tasso di mortalità dell’1,14%. In Cina, invece, sarebbe addirittura allo 0,7%. Questa enorme differenze tra i contagi ‘reali’ e quelli ‘presunti’ sarebbe riconducibile al fatto che numerosi contagiati non vengono sottoposti al tampone per verificarne la positività.

Coronavirus, si va verso la proroga delle restrizioni

Intanto, in Italia sono attese novità importanti per quel che riguarda le attuali misure restrittive. A tal proposito si sta valutando la possibilità di allungare di altri 15 giorni le misure di restrizione attuate dal governo che, come ricordiamo, hanno validità fino al 3 aprile. Il Premier Conte, dunque, potrebbe annunciare nei prossimi giorni delle novità importanti in tal senso per ovviare ad un’emergenza sempre più importante.

LEGGI ANCHE >>> Coronavirus: possibile proroga di 15 giorni delle norme anti-contagio

cassa integrazione conte
Conte annuncia la data dei pagamenti per chi è in Cassa Integrazione (Foto: Getty)

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui