Coronavirus, il rugby si ferma definitivamente: chiusa la stagione

Coronavirus, il rugby si ferma definitivamente: chiusa stagione con la mancata assegnazione dei titoli di Campione d’Italia e di promozioni e retrocessioni.

Rugby (da Pixabay)

Niente sospensioni e niente rinvii: il rugby è il primo sport a fermarsi definitivamente in virtù di quello che sta succedendo in Italia a causa del Coronavirus. Lo riferisce in queste ore la Federazione attraverso una nota ufficiale: sospesa, dunque, definitivamente la stagione 2019-2020, niente assegnazione dei titoli di Campione d’Italia previsti dai regolamenti e stop a tutti i processi di promozione e retrocessione. Una decisione importante che arriva in un momento particolarmente delicato per il nostro paese.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE QUESTO ARTICOLO >>> Coronavirus, 62.013 contagi e 8.165 morti in Italia: le ultime – DIRETTA

Coronavirus, e il calcio cosa fa?

Resta da capire, adesso, quale sarà la decisione della Lega Calcio Serie A e della Figc in merito al campionato di calcio, che potrebbe slittare ulteriormente. Al momento sembra lontana l’ipotesi dei playoff, mentre recentemente il presidente della Figc, Gabriele Gravina, aveva addirittura parlato di un possibile ritorno in campo il 20 maggio. Al momento, però, appare impossibile stabilire tutto questo: dipenderà dall’andamento dell’epidemia in Italia nelle prossime settimane. Seguiremo con estrema attenzione questa vicenda e vi terremo sicuramente aggiornati.

LEGGI ANCHE >>> Serie A, Gravina ipotizza un nuovo scenario per terminare la stagione

Daspo Milano
(Getty Images)