CONDIVIDI
  • Il TG3 dedica un servizio sulla scienza al Coronavirus, ma risale al 2015

Coronavirus RAI

Accadeva a Novembre di 5 anni fa: la RAI mandava un servizio al TG3 di scienza parlando del Coronavirus: si tratta di predizione? “Vecchio quanto la scienza è il dibattito sui rischi della ricerca. In Cina un gruppo di ricercatori ha sviluppato una chimera: un organismo modificato innestando la proteina superficiale di un Coronavirus trovata nei pipistrelli, su un virus che provoca la SARS, la polomonite acuta, anche se in forma non mortale, nei topi. Si sospettava che la proteina attaccasse anche l’uomo e l’esperimento l’ha confermato: il virus colpisce le vie respiratorie”. Che torni in auge l’ipotesi che il Coronavirus sia stato creato a tavolino?

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE > > > Coronavirus, 57.521 contagi e 7.503 morti in Italia: anche Borrelli influenzato – DIRETTA

Coronavirus, un romanzo lo aveva predetto 40 anni fa

Coronavirus
Coronavirus, un romanzo lo aveva predetto 40 anni fa (Foto: Getty)

I lettori di thriller più attenti hanno avuto modo di conoscere il coronavirus già all’inizio degli anni ’80. Per la prima volta, infatti, si parlò di un’arma biologica chiamata “Wuhan-400“, all’interno del romanzo di Dean KoontzEyes of darkness“. Ovviamente all’epoca si operava di fantasia e non si poteva immaginare che a distanza di quasi 4 decadi ci saremmo ritrovati in una situazione del genere. Quello che sorprende però, è l’ambientazione del libro, ovvero nella città di Wuhan, dove tutto ha avuto inizio anche questa volta. I fan di Koontz, proprio in questi giorni hanno condiviso sui social questo passaggio del romanzo, come se il famoso autore di thriller fosse un veggente.

I punti di contatto sono fondamentalmente due: il primo come detto la città, vista l’ambientazione della storia. Il secondo, la creazione di un virus in grado di contagiare il mondo intero.

La smentita RAI

Coronavirus a Cremona

Il video ha fatto il giro del web nelle ultime ore, tanto che anche il leader della LEGA, Matteo Salvini, ha condiviso il video equivoco. Più smentite sono subito giunte, come quella dell’epidemiologo Roberto Burioni ed il suo Tweet.

Ad avvalere la sua tesi, Laura Chimenti ha smentito la notizia in diretta al TG1, decretandola fake news.

Tutti gli aggiornamenti sul CORONAVIRUS sul nostro canale TELEGRAM >>> https://t.me/covid19LiveINEWS24