CONDIVIDI

Coronavirus Campania: il rischio di pandemia regionale, come confermano gli ultimi numeri, è altissimo. E così il governatore allunga i tempi

vincenzo de luca coronavirus video Facebook
Il Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca (Getty Images)

Coronavirus Campania: il governatore regionale, Vincenzo De Luca, è uomo d’azione e ancora una volta lo ha dimostrato. Solo questa mattina aveva sollecitato il governo ad essere più deciso nei suoi provvedimenti verso le regioni del Sud. E questa sera ha anticipato persino i tempi, allungando il lockdown fino al 14 aprile.

Una mossa che sorprende fino ad un certo uinto, perché la sitazioen in Campania rischia di diventare drammatica. Così i duivieti e le restrizioni di movimenti e spostamenti sono state prorogate anche oltre Pasqua. Una mossa che anticipa persino quelle del governo, viosto che nel resto d’Italia per ora il lockdown è in vigore solo fino al 3 aprile.

L’ordinanza firmata da De Luca parla chiaro. Almeno fino al 14 aprile su tutto il territorio regionale sarà in vigore il divieto di uscire da residenza, domicilio o dimora. Ammessi esclusivamente spostamenti temporanei e individuali, per comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute. Usiote individuali, tranne nel vaso di spostamento per motivi di salute, se ci sia la necessità. Oppure nel caso di spostamento per motivi di lavoro, sempre che siano persone appartenenti allo stesso nucleo familiare. Inoltre permesse le uscite per la spesa.

Continuerà invece ad essere vietata l’attività sportiva o ricreativa all’aperto in luoghi pubblici o aperti al pubblico. E le trasgressioni saranno punite severamente, come già ben sappiamo, con ammende salate e possibile arresto in base all’articolo 650 del codice penale. I trasgressori saranno anche segnalati alla Asl di competenmza e dovranno osservare un isolamento fiduciario per 14 giorni.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Coronavirus, marito e moglie con febbre alta: ricoverano solo lui e lei muore

Campania, l’allarme del presidente De Luca: “A un passo dalla tragedia”

benevento palazzo coronavirus
In Campania strade sempre più deserte (Getty Images)

Un passo avanti, quelli del governatore De Luca, che arriva al termine di una giornata convulsa. Già in mattinata era stata resa nota la lettera indirizzata al presidente del consiglio e a tre ministri competenti (Salute, Affari regionali e Sud).  “Il livello di sottovalutazione è gravissimo. Non si è compreso – ha scritto De Luca – che gli obiettivi strategici sono due: contenere il contagio al Nord, impedire la sua esplosione al Sud. In queste condizioni, ci avviamo verso una tragedia doppia”.

E in chiusura ha fatto capire di essere pronto a forzare i tempi, come poi effettivamente è successo: “Mi auguro almeno che almeno i numeri rendano evidente la drammaticità della situazione. Si rischia di vanificare un lavoro gigantesco che ci ha consentito di reggere, in una realtà dalla cui complessità non è il caso di parlare oltre, e di offrire anche al Paese una terapia farmacologica utile. Permanendo questa nullità di forniture, non potremo fare altro che contare i nostri morti. Siamo a un passo dalla tragedia, Il Governo agisca subito”.

Tutti gli aggiornamenti sul CORONAVIRUS sul nostro canale TELEGRAM >>> https://t.me/covid19LiveINEWS24