Roma, fogne otturate nell’ospedale Eastman: pazienti Covid-19 trasferiti

Dall’ospedale George Eastman di Roma sono stati trasferiti diversi pazienti affetti da coronavirus perché si sono otturare le fogne

Riaperto da cinque giorni, potrebbe già chiudere. Stiamo parlando dell’ospedale odontoiatrico di Roma, George Eastman, che per l’emergenza è stato trasformato in un centro Covid-19 per curare gli infetti. Purtroppo, però, si sono otturate le fogne e 26 malati sono stati trasferiti sabato sera nel secondo padiglione del policlinico Umberto l (sedici), in altri centri Covid 19 (sette) e a casa loro (tre). Un operatore racconta che: “Acqua e liquami uscivano dai water, ma c’era da prevederlo, dopo quattro anni di fermo dell’ospedale”.

Fogne otturate nell’ospedale di Roma, arriva una nuova strategia

coronavirus

Intanto, oggi giunge voce che già siano in corso i lavori di manutenzione per ripristinare la rete fognaria. I pazienti accolti provenivano dall’ospedale Sant’Andrea e dal frusinate. Il direttore dell’area Salute e Integrazione sociosanitaria dell’assessorato, Renato Botti, ha disposto per l’Umberto I la chiusura delle divisioni di Cardiochirurgia e di Ortopedia per renderlo un mega centro per combattere il coronavirus. La Cardiochirurgia confluirà nella divisione delle patologie cardiovascolari diretta da Francesco Musumeci al San Camillo che, a sua volta, sarà supportato dal Campus Biomedico e dall’European Hospital nel caso in cui vi fosse una mancanza di sale operatorie.

coronavirus roma giovane
Istituto Spallanzani di Roma Getty Images)

LEGGI ANCHE—> Coronavirus a Roma, rom trovati positivi: arriva l’allarme