Omicidio a Fondi, ucciso agricoltore: la ricostruzione

Omicidio a Fondi, zona rossa delimitata per il Coronavirus: agricoltore ucciso da ex dipendente. Ecco la ricostruzione dei fatti

omicidio fondi
Omicidio a Fondi, agricoltore ucciso da ex dipendete

Giallo a Fondi, in provincia di Latina, nel comune delimitato come “zona rossa” a causa di alcuni casi di Coronavirus. Un uomo di 69 anni, agricoltore, questa mattina è stato ucciso brutalmente, colpito alla testa con oggetto contundente. Il sospettato è un 44enne di origine pakistana, già noto alle forze dell’ordine per traffici illegali di droga. Secondo le prime ricostruzioni degli inquirenti il presunto assassino sarebbe un ex bracciante, noto alla vittima perché aveva lavorato alle sue dipendenze. I Carabinieri di Latina ora stanno indagando sul caso e sulle cause del gesto omicida.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Coronavirus, basta spostamenti dal proprio comune: la nuova ordinanza

Omicidio a Fondi, ucciso agricoltore a mazzate: la duplice ricostruzione

omicidio fondi
Agricoltore ucciso a Fondi (Getty Images)

Rimane il mistero sulla morte di Emilio Maggiacomo, il 69 agricoltore di Fondi, ucciso a colpi di mazza in testa che gli hanno fracassato il cranio. Ma perché barbara e brutale uccisione? E’ stato fermato un 44enne di nazionalità pakistana che, a quanto pare, aveva lavorato come bracciante proprio per la vittima. L’omicidio sarebbe arrivato al culmine di una lite tra i due, ma non sono chiari i motivi scatenanti. C’è una duplice versione: secondo quanto riportato dalle agenzie di stampa l’assassino si è introdotto all’interno della proprietà dell’agricoltore, in zona San Raffaele. Seconda la versione del quotidiano ‘Libero‘ Maggiacomo avrebbe notato il suo uccisore tentare di fuggire dalla zona rossa di Fondi e avrebbe tentato di fermarlo, scatenando così l’ira del 44enne. Quest’ultimo, in ogni caso, è stato fermato dalla polizia dopo aver tentato la fuga dal comune laziale, illegale secondo le nuove disposizioni anti Coronavirus.

LEGGI ANCHE >>> Uccide 15enne nel napoletano: carabiniere indagato per omicidio volontario