CONDIVIDI

Da Washington arriva un’importante notizia: i colossi hi-tech e la Casa Bianca si uniscono con l’obiettivo di trovare vaccino per il Coronavirus

coronavirus vaccino casa bianca hi-tech
Casa Bianca e colossi hi-tech si uniscono per trovare vaccino Coronavirus (Getty Images)

Un vaccino sembra essere uno dei pochi mezzi a disposizione per metter fine al Coronavirus. La terribile pandemia partita dalla Cina continua ad allargare il proprio raggio d’azione. I numeri di persone positive salgono, in Italia come nel resto del Mondo. Se ieri nel nostro Paese si è registrato un leggero calo di numeri (pur rimanendo molto alto), in altri Paesi come Spagna e USA i numeri sono saliti ulteriormente. Gli Stati Uniti sono ora il terzo paese al mondo per numero di casi, dietro solo a Italia e Cina. Per questo motivo, da Washington è arrivata un’importante comunicazione: i grandi colossi tecnologici e la Casa Bianca uniscono le forze. Obiettivo? Arrivare a un vaccino il prima possibile.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Vaccino Coronavirus, da Mosca arriva un’importante notizia

Nasce la High Performance Computing Consortium: obiettivo vaccino per Coronavirus

coronavirus vaccino casa bianca hi-tech usa
Nasce la High Performance Computing Consortium, con l’obiettivo di trovare vaccino Coronavirus(Getty Images)

L’obiettivo da parte di diversi ricercatori in giro per il mondo è quello di trovare quanto prima una cura per il Coronavirus. La pandemia è un problema serio, e va fermato al più presto. A Mosca si parla di 11 mesi di attesa prima che il vaccino sia pronto, mentre gli USA vorrebbero fare prima. Per questo motivo, da Washington hanno annunciato la nascita della High Performance Computing Consortium. Di cosa si tratta? È una sorta di unione tra la Casa Bianca e i principali colossi tecnologici mondiali. Tra questi Ibm, Google Cloud, Amazon Web, Microsoft ecc. Il Governo statunitense ha voluto, con questa mossa, offrire strumenti di primissima fascia, in modo da sviluppare nel miglior modo possibile progetti relativi a un possibile vaccino. “È necessario dare un’accelerata alla scienza” ha comunicato il direttore di Ibm Dario Gil.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Coronavirus, 20 farmaci e 35 vaccini da esaminare

Tutti gli aggiornamenti sul CORONAVIRUS sul nostro canale TELEGRAM >>> https://t.me/covid19LiveINEWS24