CONDIVIDI

Terribile tragedia in Serie A: la sorella di un calciatore, nelle scorse ore, è stata uccisa in modo brutale a colpi di arma da fuoco. La notizia ha sconvolto il calcio nostrano in un periodo già piuttosto delicato. 

choc in Serie A
 (da Pixabay)

Mentre il calcio è fermo per l’emergenza coronavirus, un terribile notizia si è abbattuta in casa Hellas Verona. Ovvero la sorella di Emmanuel Agyemang-Badu, centrocampista dell’Udinese approdato nel club veneto proprio quest’anno in prestito, è stata uccisa a colpo di arma da fuoco.

Mariusz Stepinski e Emmanuel Agyemang-Badu

Serie A choc: uccisa la sorella di Badu

Secondo quanto appreso dai media ghanesi, la tragedia si è consumata ieri a Berekum. La donna, di nome Hagar, è stata freddata a colpi di postola da un uomo di nome Kwabena Yeboah ora in fuga. Le forze dell’ordine della località sono sulle sue tracce, ma al momento non vi sono informazioni sul movente dell’omicidio. Non sono chiari né i motivi che hanno portate a tale gesto estremo, né la dinamica specifica.

Sull’argomento, senza entrare chiaramente nei dettagli, è intervenuta la stessa società veneta con la seguente nota di cordoglio via Twitter:Hellas Verona FC esprime i sensi del più profondo cordoglio e della più affettuosa vicinanza ad Emmanuel Badu per la scomparsa, in tragiche circostanze, della sorella Hagar”.

Potrebbe interessarti anche —-> Coronavirus, l’epidemiologo Lopalco: “Ecco quando torneremo ad uscire”

Il problema, adesso, è che lo stesso Badu ora non potrà raggiungere Il Paese natio per le restrizioni anti-coronavirus. Oltre alle stesse misure stringenti del Governo, anche un altro fattore lo limita inevitabilmente: ossia la positività di Mattia Zaccagni. La quale ha completamente isolato l’intero club gialloblu, con l’intera squadra in quarantena. Una tragedia nella tragedia per l’atleta africano.