Coronavirus, primario ospedale Sacco: “Non finirà prima di tre mesi”

0
38

Continua l’emergenza Coronavirus in Italia: ecco quanto ammesso dal primario del reparto di malattie infettive dell’ospedale Sacco di Milano.

Massimo Galli ©Getty Images

Al momento si contano poco più di 28 mila contagi e addirittura 2978 morti in Italia, ma l’emergenza Covid-19 è destinata ad assumere proporzioni ancora più grandi. E a lanciare l’ennesimo allarme è, questa, volta, il primario del reparto di malattie infettive dell’ospedale Sacco di Milano. Ecco quanto ammesso, infatti, da Massimo Galli ai microfoni di ‘Tv2000’: “Parliamo di un’epidemia importante che non si risolverà in tempi brevi. Secondo il mio punto di vista, l’emergenza Coronavirus non finirà prima di tre mesi e sarò il primo a festeggiare in caso di tempi più brevi“.

LEGGI ANCHE >>> Inquinamento alleato del Coronavirus: ha facilitato la diffusione

Coronavirus, le parole di Massimo Galli

Il professor Galli, poi, ha continuato: “Il vaccino è una speranza per tutti e, al momento, esistono almeno 18 programmi aperti per arrivare a questo importantissimo traguardo. Sarà davvero difficile superare questa importante epidemia attendendo il vaccino che potrebbe arrivare dopo l’estete e non prima“. Secondo quanto ammesso dal primario del reparto di malattie infettive dell’ospedale Sacco di Milano, bisognerà pazientare, dunque, ancora diverse settimane per debellare definitivamente il Coronavirus.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Coronavirus, 28.710 contagi e 2978 decessi in Italia: nessun nuovo caso in Cina – DIRETTA

Salerno aggressione ospedale
(da Pixabay)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui