Coronavirus, code negli Stati Uniti per acquistare armi e munizioni

0

Coronavirus: negli Stati Uniti presi d’assalto non solo i supermercati, ma anche i negozi di armi e munizioni. Code davanti alle armerie.

Stati Uniti, fila in armeria
Stati Uniti, fila in armeria (photo Gettyimges)

Quanto sta accadendo negli Usa, in questi giorni di emergenza da Coronavirus è davvero singolare. Il fenomeno dei supermercati affollati, con lunghe file all’esterno risuona ormai quasi come una questione quotidiana, ma mai in questi giorni avevamo sentito parlare di file davanti alle armerie per accaparrarsi al più presto armi e munizioni.

È quanto sta accadendo negli USA, dove le persone, oltre ad assaltare prodotti ad uso quotidiano come carta igienica o beni alimentari nei supermercati e nei market, sta attendendo, all’interno di lunghissime file, per l’acquisto di armi.

Leggi anche >>> Coronavirus, Amazon pronta ad assumere 100mila dipendenti

Coronavirus: negli Stati Uniti cresce la domanda di armi

Code per acquisto armi
Code per acquisto armi (photo Gettyimges)

Come riportato da il Fatto Quotidiano, il sito Ammo.com, leader nella vendita di armi e munizioni, ha incrementato le vendite del 68% in questi giorni d’emergenza. MA le persone hanno preso d’assalto anche i negozi fisici, come ad esempio l’armeria di Germantown, in Wisconsin, dove si sono registrate importanti code per accaparrarsi le munizioni.

Eppure, negli Usa, non sembra essere un fenomeno del tutto nuovo. Come riporta il Fatto Quotidiano, il responsabile marketing di Ammo.com fa sapere che in situazioni come queste, si è soliti registrare incrementi di questo tipo. Soprattutto quando le persone sentono che i loro diritti potrebbero essere violati in qualche modo. Ma c’è da notare che è la prima volta in assoluto che sia un virus a portare a tale situazione.

Potrebbe interessarti anche: Coronavirus, Trump teme la recessione e Wall Street affonda

F.A.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui