Lago Maggiore, Safari Park lancia un Sos: a rischio 300 specie animali

Lago Maggiore, il Safari Park lancia un Sos: a rischio 300 specie animali vista l’attuale situazione di emergenza

Safari Park
Lago Maggiore, Safari Park lancia un Sos: a rischio 300 specie animali (Foto: Websource)

Questa emergenza legata al coronavirus sta creando una serie di conseguenze anche difficili da immaginare. Il blocco totale del nostro paese, sta mettendo in ginocchio interi settori e alcune strutture speciali che purtroppo non possono fare a meno del normale sostentamento quotidiano. Nella fattispecie il Safari Park sul Lago Maggiore, è uno di queste. Ben 300 specie animali sono a rischio sopravvivenza per lo stop della regolare funzionalità della struttura di Pombia, in provincia di Novara.

L’appello del parco è rivolto anche a quella serie di privati che possono fornire un aiuto in questa delicatissima circostanza. Supermercati, centri commerciali, aziende agricole, alimentari e negozi di frutta e verdura, possono dare qualcosa di superfluo per permetterne la sopravvivenza. Senza il minimo approvvigionamento pubblico c’è bisogno dello sforzo di tutti.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Sintomi coronavirus, ce n’è uno che potrebbe essere sottovalutato

Lago Maggiore, Safari Park lancia Sos: a rischio 300 specie animali

Safari Park Sos
Lago Maggiore, Safari Park lancia Sos: 300 specie animali a rischio (Foto: Websource)

Gli animali del Safari Park del Lago Maggiore, uno dei più grandi d’Italia, appartengono a ben 300 specie differenti e rappresentano una ricchezza di fauna straordinaria. Il sostentamento degli esemplari, tra alimenti e integratori necessita di alcune decine di migliaia di euro. Ovviamente l’emergenza per il Covid-19 e il conseguente blocco dell’economia nazionale possono rappresentare una mannaia per il futuro del gioiello naturalistico.

La direzione ha lanciato un appello anche ai visitatori affinchè possano aiutare con delle donazioni private, anche con invio di materiale.

Il biglietto d’ingresso acquistabile sullo shop online, potrà essere utilizzato per tutto l’anno, e può garantire nell’immediato una cifra vitale per mandare avanti l’organizzazione.

L’equilibrio di un Parco Zoologico non è affatto semplice, anche se dovessero intervenire sostegni governativi, sarebbe forse troppo tardi. Non s può perdere più tempo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Coronavirus, Cina: che colpo all’economia: cali di produzione e vendite