Coronavirus, Macron chiude le frontiere: “Siamo in guerra”

Coronavirus: la Francia chiude le frontiere. Ad annunciarlo è il Presidente Macron, che limita anche gli spostamenti interni al Paese.

Emmanuel Macron
Emmanuel Macron (photo Gettyimages)

La Francia chiude le frontiere e limita gli spostamenti interni al Paese. Il Presidente Macron, come riportato da Skytg24, ha dichiarato: “Siamo in guerra contro un nemico invisibile, ma non meno pericoloso”. Le disposizioni annunciate da Macron riguardano sia gli spostamenti interni che esterni alla Francia.

A partire dalla giornata di domani, anche le frontiere d’ingresso alla Francia saranno chiuse. L’emergenza Coronavirus ha portato anche il Capo dello Stato a prendere decisioni più dure, così come avvenuto già da diversi giorni in Italia.

Leggi anche >>> Coronavirus, l’allarme dell’OMS: l’età media si abbassa

Coronavirus: Macron limita gli spostamenti in Francia

Emmanuel Macron
Emmanuel Macron (photo Gettyimages)

Anche in Francia, ha annunciato il Presidente, ci si potrà muovere esclusivamente per esigenze strettamente necessarie. Gli spostamenti interni al paese, come riportato da Skytg24, saranno drasticamente ridotti, per almeno 15 giorni. Dopodiché si prenderanno le dovute decisioni valutative.

Anche il secondo turno delle elezioni comunali è stato rimandato. Dopo le numerose critiche per le elezioni dello scorso week-end, il Presidente Francese ha ufficializzato il rinvio del secondo turno delle elezioni comunali.

Una guerra contro un nemico invisibile. Così il Capo dello Stato Macron ha definito la lotta al Coronavirus. Secondo le parole del Presidente, riportate da Skytg24, quella contro il CoVid-19 è una guerra non contro un esercito vero e proprio, bensì contro un nemico che se da un lato è invisibile, dall’altro è allo stesso modo pericoloso.

Potrebbe interessarti anche: Coronavirus, 23.073 contagi totali: 349 morti in più – DIRETTA

F.A.