CONDIVIDI

Tecnologie all’avanguardia e controlli a tappeto: ecco la Corea del Sud ha superato il picco di epidemia del Coronavirus

Coronavirus corea sud
Coronavirus, in Europa l’epidemia si allarga (Getty Images)

Mentre l’Italia continua a piangere i morti e fare la conta dei malati di Coronavirus, in altre parti del mondo le misure utilizzate stanno producendo ottimi risultati. In Oriente, laddove l’epidemia di Covid-19 è partita, in questo momento i contagi sono ai minimi storici e pian piano paesi come Cina e Corea del Sud ne stanno uscendo vittoriosi. Ma come hanno fatto? Se è risaputo che intorno a Wuhan sono state presi provvedimenti ferrei, con quarantene obbligatorie e disinfestazioni, molto più interessante è studiare e capire il modello coreano.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Coronavirus, due bambini positivi all’ospedale Regina Margherita di Torino

Coronavirus, tecnologie avanzate e test a tappeto: come la Corea del Sud sta sconfiggendo il Coronavirus

Coronavirus corea sud
Coronavirus, medici studiano in ospedale (Foto: Getty)

La Corea del Sud è stato uno dei primi Paesi, dopo la Cina, ad avere un numero molto alto di contagi, ma in un tempo relativamente breve è riuscito a mappare e circoscrivere tutti i casi di positività. A oggi il governo di Seul riporta 8.162 persone contagiate dal Coronavirus, con un totale di 75 morti e un tasso di mortalità dello 0,7%: numeri molto meno pesanti rispetto a quelli che abbiamo in Italia. Nella giornata di sabato 14 marzo i nuovi casi accertati sono stati solamente 76, il dato più basso dal 21 febbraio.

LEGGI ANCHE >>> Coronavirus, prime due vittime in Sardegna: morto il primo contagiato

Ma come è stato possibile? La Corea si è dimostrata efficacissima nella lotta al Covid-19 grazie all’uso di tecnologie molto avanzate e test a tappeto tra la popolazione. Il paese asiatico non è dovuto ricorrere alle misure restrittive attuate in Cina e in Italia, ma ha garantito circa 20mila tamponi al giorno, tenendo sotto stretto controllo gran parte della popolazione. Ma il grande salto in avanti dei coreani c’è stato grazie all’uso di strumenti elettronici che hanno aiutato gli ospedali a gestire l’emergenza e  a monitorare i pazienti malati.

Corea del Sud all’avanguardia nella lotta al Coronavirus: ecco il modello da copiare in tutto il mondo

Coronavirus corea sud
La Corea del Sud sta sconfiggento il Coronavirus anche grazie alla tecnologia

La Corea sta affrontando a testa alta l’emergenza Coronavirus, avendo fatto tesoro delle precedenti epidemie come la Mers (la sindrome respiratoria del medio oriente) avvenuta nel 2015. La Repubblica del presidente Moon Jae-in sta adottando un app chiamata “Corona100m”, che lancia un alert agli utenti che si trovano in un raggio di 100 metri dal luogo in cui sono state persone che hanno contratto il virus. L’app da fine febbraio ha registrato un boom di download, mentre altre applicazioni sono utilizzate dai medici e da direttori sanitari per monitorare i pazienti positivi al Covid-19 posti in auto-quarantena.

Per rimanere sempre aggiornato sul Coronavirus, Entra nel nostro canale Telegram !

Tutti gli aggiornamenti sul CORONAVIRUS sul nostro canale TELEGRAM >>> https://t.me/covid19LiveINEWS24