Coronavirus, Hamilton contro la Formula 1: “Scioccante correre”

Amaro sfogodi Lewis Hamilton nei confronti della Formula 1 a causa del coronavirus. Il campione afferma: “Scioccante correre in queste condizioni”.

Coronavirus
Hamilton contro la Formula 1 (Getty Images)

Il Coronavirus ha attaccato anche il mondo dello Sport. Dopo aver colpito prima Daniele Rugani, difensore della Juventus e poi Rudy Gobert, campione NBA, cresce la preoccupazione anche tra gli sportivi.

La Formula 1 per ora ha sospeso solamente il Gran Premio del Giappone, ma è pronta a far partire la propria stagione in Australia. Una decisione assurda per molti, specie per il campione del mondo, Lewis Hamilton.

Il pilota britannico nelle ultime ore ha espresso tutto il suo sgomento nella decisione della FIA. Infatti l’organo che gestisce la Formula 1 non sembra intenzionato a rinviare la partenza del campionato. Così arriva il duro sfogo del sei volte campione del mondo. Andiamo a vedere qual è stato il duro sfogo del pilota britannico.

Coronavirus, Hamilton: “Sono sorpreso ad essere qui”

Hamilton
Hamilton si sfoga contro la Formula 1 (Getty Images)

Nelle interviste di rito prima dell’inizio della stagione, Lewis Hamilton non ha riservato parole dolcissime per la Fia. Il pilota pluri-campione del mondo ha infatti iniziato affermando: “Trovo abbastanza scioccante essere qui a correre alla luce di quello che sta avvenendo nel mondo, con così tante persone radunate a Melbourne per il Gran Premio“.

Il pilota britannico ha poi confrontato la decisione prese dai vertici della Formula 1, con quella di altre organizzazioni nel mondo dello sport: “Altre organizzazioni stanno reagendo, magari con un po’ di ritardo, la NBA ad esempio ha sospeso la lega professionistica americana di basket, la F1 invece va avanti. È bello poter correre, ma sono abbastanza sorpreso di trovarmi qui ad essere sincero. Comanda il denaro“.

Durante la sua intervista al veleno, Hamilton non ha perso tempo per inviare anche una frecciatina a Ferrari e Red Bull, dichiarando: “Chi temo? Force India direi, non li chiamo Racing Point perché mi piace di più il vecchio nome“.

Il campione britannico partirà favorito anche quest anno, ed a riguardo ha affermato: “Fiducia non credo sia la parola giusta, abbiamo avuto qualche problema nei test, ma sono certo che i tecnici abbiano indagato a fondo le diverse problematiche trovando delle soluzioni, credo molto nel loro lavoro. Speriamo di partire con il piede giusto, scopriremo il nostro reale livello“.

Insomma nonostante l’emergenza Pandemia, la Formula 1 è pronta lo stesso a partire, con Lewis Hamilton già al 100% al di fuoridella pista. Vedremo se successivamente la Formula 1 sospenderà il campionato o se continuerà non curante dell’emergenza sanitaria.

L.P.

Per rimanere sempre informato sul mondo dello Sport, CLICCA QUI !