CONDIVIDI

Il paddle o padel è una delle discipline sportive più in voga del momento. Ecco tutti i consigli, tecnici e burocratici, per avviare il tuo campo da paddle in modo efficace.

Campo da paddle
Totti in azione a paddle (photo Inews24)

Tra gli sport più in voga per gli amanti del “gioco da racchetta” oggi è doveroso menzionare il paddle. Considerato una valida alternativa al tennis, il paddle permette giocare in campi più ristretti e, di conseguenza, ne risulta facilitata l’esecuzione. Ad oggi i campi da paddle sono presenti in tutto il mondo e diversi investitori hanno inserito questo gioco nei loro circoli e club.

Il successo di questo sport ha portato molti imprenditori ad avviare la pratica di costruzione di questi impianti sportivi. Vediamo quali sono i passaggi da affrontare, in via burocratica, per costruire il tuo campo da paddle.

Leggi anche >>> Ronaldinho ed il fratello arrestati in Paraguay: le accuse al campione

Campo da paddle o padel: dimensioni e burocrazia

Totti Paddle
Totti gioca a paddle (photo Inews24)

Dunque, prima di parlare dei passaggi che dovrai affrontare per realizzare il tuo campo da paddle, diamo un’occhiata alle caratteristiche tecniche del campo. In via preventiva, è bene sapere che esistono de tipi di struttura: quella fissa e quella mobile. Di dimensioni pressoché identiche, i due campi differiscono solo per (come riportato dal nome) l’effettiva possibilità di smontaggio.

Per quanto riguarda le caratteristiche tecniche: un campo da paddle si presenta in una lunghezza di 20 metri e una larghezza di 10 metri circa. Le pareti possono raggiungere anche i 3 metri di altezza, ricoperte da una rete metallica. Se vuoi realizzare un campo coperto, devi sapere che le pareti possono toccare i 7 metri.

Dopo le caratteristiche tecniche, passiamo dunque alla burocrazia. L’impianto che comprende un campo da paddle è considerato come una qualsiasi altra struttura edificabile. Perciò bisogna regolarsi in base alle norme in vire. In primis è necessario contattare un progettista, che sia un ingegnere o un geometra. Dopodiché è necessario andare in comune, allo sportello edilizia, dove, eventualmente, saranno comunicate le varie restrizioni.

Per realizzare e costruire il tuo campo da paddle, è necessario ottenere i vari permessi, tra cui il certificato di inizio attività. Il consiglio è quello di recarsi presso imprese specializzate nel settore, che sapranno aiutarti e indirizzarti nel miglior modo possibile.

Potrebbe interessarti anche: Calciomercato Juventus, Douglas Costa può partire: scambio assurdo!

F.A.