Coronavirus, Trump rifiuta il tampone: ha avuto contatti con contagiati

Coronavirus, il presidente Donald Trump rifiuta il tampone per un’eventuale infezione da Covid-19. Nonostante sia stato a stretto contatto con tre persone positive, il leader politico dice ‘no’. Ecco perché. 

Coronavirus USA
 (photo Gettyimages)

Coronavirus, fa polemica Donald Trump negli Stati Uniti d’America. Il presidente americano, infatti, ha rifiutato categoricamente di sottoporsi al tampone per individuare un’eventuale infezione da Covid-19.

farmaci coronavirus
(Getty)

Potrebbe interessarti anche —> Harry e Meghan, ultimo impegno (con polemica) prima dell’addio – FOTO

Coronavirus, Trump rifiuta

ll motivo? Perché un’ipotetica positività – che il politico esclude a prescindere – non solo non poterebbe ad alcun effetto, ma anzi gettando il Paese ancor più nel panico. Dunque avanti così: un presunto segnale di fiducia nel suoi cittadini, ma che parallelamente porta a non pochi mormorii.

Il tutto soprattutto perché sono stati già diverse le infezioni nella Casa Bianca. Tutte persone, tra l’altro, che hanno avuto contatti col presidente statunitense. Si tratta di di Matt Gaetz, deputato repubblicano per lo Stato della Florida che ha addirittura viaggiato con lui in auto, dell’altro deputato repubblicano Mark Meadows attualmente in quarantena e Doug Collins, amico intimo del presidente nonché ancora deputato repubblicano.

Potrebbe interessarti anche —-> Coronavirus, ecco il quadro ufficiale regione per regione – FOTO 

Nonostante ciò, Trump ha rifiutato qualsiasi eventuale verifica. Se non al massimo gli esami normali che al momento non registrano febbre o eventuali segnali. Negli Stati Uniti, intanto, supera quota 700 i casi certificati di coronavirus. Un problema che il leader vuole risolvere con interventi decisi e il prima possibile, in prima linea e non eventualmente in quarantena.