CONDIVIDI

Polonia, la 25enne Aleksandra Sadowska è rimasta quasi completamente cieca dopo essersi tatuata gli occhi

Polonia
Polonia

La modella 25enne polacca Aleksandra Sadowska nel 2016 ha deciso di tatuarsi di nero la parte bianca degli occhi per emulare il suo idolo. Si tratta del cantante rap noto con il nome di Popek.

Qualcosa è però andato storto ed infatti la giovane aveva cominciato ad accusare dei seri fastidi alla vista. Secondo quanto raccontato dalla donna, il tutto era iniziato con lancinanti dolori agli occhi. Il tatuatore l’aveva dunque rassicurata spiegandole fosse normale e le aveva consigliato degli antidolorifici. Col tempo, tuttavia, la situazione non aveva fatto altro che peggiorare, tanto da portare la 25enne alla quasi completa cecità. I medici, nonostante i 3 interventi, non hanno potuto ripristinarle la vista. A breve inoltre sarà totalmente cieca ad entrambi gli occhi perché l’inchiostro è penetrato nei tessuti.

Polonia, perde la vista dopo il tatuaggio agli occhi: via al processo contro il tatuatore

“Purtroppo per ora i dottori non mi danno notizie ottimistiche circa un possibile miglioramento. Il danno è troppo profondo ed esteso. Temo che diventerò completamente cieca. Non mi chiuderò nel seminterrato a deprimermi. Anche se mi sento triste, continuo a vivere”, afferma la ragazza ai microfoni del Daily Mail.

Nel frattempo la stessa ha chiesto al tatuatore un risarcimento da 300mila dollari, ma il professionista non si ritiene responsabile. La pensano diversamente gli avvocati che hanno raccolto prove a sufficienza per far partire un processo. Durante le indagini, infatti, è emerso che l’uomo ha commesso diversi gravi errori durante la procedura, tra cui quello della scelta di un inchiostro che deve essere utilizzato solo sulla pelle senza mai venire a contatto con gli occhi.

“Esistono prove evidenti che il tatuatore non sapeva come eseguire una procedura così delicata. Eppure ha deciso comunque di effettuarla, cosa che ha portato a questa tragedia”, spiegano i legali. Il tatuatore rischia anche fino a 3 anni di reclusione.