Coronavirus, Trump attacca l’OMS: le sue parole

Secondo il presidente Trump, i dati sulla mortalità che riceviamo costantemente dall’Oms (Organizzazione mondiale della sanità) sarebbero falsi.

Donald Trump
Donald Trump (photo Gettyimges)

I dati sui contagi (e sulla mortalità) da Covid-19 hanno subito, nel corso degli ultimi giorni, un innalzamento preoccupante. Eppure, c’è chi sostiene che i dati riportati dall’Oms riguardo la mortalità siano falsi. A sostenerlo è il presidente americano Trump che, nell’ambito di un’intervista a Fox News, ha detto che il dato di mortalità del 3,4% riportato dall’Oms è falso.

Leggi anche >>> Coronavirus, primo morto negli Usa: Trump non chiude le frontiere

Le impressioni del presidente Trump

Tedros Adhanom
Tedros Adhanom (photo Gettyimages)

Il presidente Donald Trump si è dimostrato tranquillo nel sostenere che, secondo lui, la mortalità sia molto al di sotto dell’un per cento. Il presidente americano ha sostenuto che le sue impressioni derivano dalle conversazioni con la gente.

Non solo, il presidente ha anche osservato che coloro che saranno contagiati dal Covid-19 si riprenderanno tranquillamente. Queste le parole del presidente Trump, riportate da Il fatto quotidiano: “Molte persone avranno il virus in forma lieve, guariranno in fretta senza vedere un dottore” e “molti continueranno ad andare al lavoro”.

I dati riportati però da Tedros Adhanom sono diversi, e molto più preoccupanti delle impressioni del presidente americano. Nella giornata di martedì, infatti, il direttore generale dell’Oms ha parlato di una mortalità legata al Covid-19 del circa 3,4%. I dati riportati dall’Oms parlano quindi di una mortalità molto più alta rispetto alla semplice influenza.

Potrebbe interessarti anche: Come lavarsi le mani, la guida OMS per il Coronavirus – GRAFICO

F.A.