CONDIVIDI

Coronavirus, come vengono puliti gli aerei e le navi da crociera per evitare che ci siano contagi

Pulizia aereo
Coronavirus, come vengono puliti gli aerei e le navi da crociera (Foto: Getty)

Sicuramente vi sarete resi conto durante un viaggio in aereo o in nave, come gli ambienti interni siano sempre (o quasi) puliti nel minimo dettaglio. Per la sicurezza dei passeggeri, l’igiene deve essere sempre curata approfonditamente, sia in partenza che in arrivo. Specialmente ora con l’emergenza Coronavirus, disinfettare gli ambienti chiusi, dove sostano molte persone contemporaneamente, è diventato un obbligo di legge. Tuttavia, già di consueto, aerei e navi da crociera hanno un protocollo di pulizia piuttosto stringente, che prevede interventi a fondo e secondo regole precise.

Ovviamente ogni compagni e azienda ha un proprio standard, ecco perchè saltuariamente possiamo trovare anche qualche veivolo non perfettamente pulito o non in media con gli altri.

Di base comunque tutti gli aerei devono essere accuratamente puliti e disinfettati dopo ogni atterraggio e prima di ogni partenza, ovvero ogni volta che si effettua un cambio di passeggeri a bordo. Questo avviene anche se le tratte coperte sono piuttosto corte, obbligando gli inservienti ad intervenire più volte al giorno.

Dal punto di vista tecnico si procede prima con uno spray disinfettante per sanare l’aria nella fusoliera. Poi si raccolgono le sporcizie per terra e le plastiche avanzate. Si svuotano i cestini e se c’è bisogno si passa l’aspirapolvere per le tappezzerie.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Barbara D’Urso, il tutorial per lavarsi le mani anti-coronavirus – VIDEO

Coronavirus, come vengono puliti gli aerei e le navi da crociera

Pulizia aereo e navi
Coronavirus, come vengono puliti aerei e navi da crociera (Foto: Getty)

La pulizia più grande viene svolta quando l’aereo termina il proprio servizio giornaliero e torna nell’hangar di sosta. Lì si procede ad una vera e propria igienizzazione approfondita, specie in questo momento delicato con la diffusione del Coronavirus. In linea generale, vista l’attenzione con cui vengono effettuate le pulizie all’interno delle cabine, i voli sono tra i posti più sicuri per non contrarre il virus, nonostante la vicinanza con altre persone.

Sulle navi da crociera accade più o meno la stessa cosa,ma con tempistiche diverse. Normalmente una vacanza in mare dura in media una settimana, di conseguenza le pulizie a fondo si effettuano al rientro nel porto di base.

Si utilizzano appositi macchinari per rimetterla a nuovo sia fuori che dentro. Si utilizzano vapori, nebulizzatori, luci ultraviolette e grandi macchine aspirapolvere. Il personale specializzato deve rispettare delle ferree regole di igiene, inasprite in questo momento di crisi sanitaria mondiale. Tuttavia si consiglia sempre di portare con sè delle salviettine umidificate e dei disinfettanti per le mani quando si viaggia, per ridurre ancora di più i rischi di contagio.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Coronavirus in Italia, Governo pronto a chiudere musei, cinema e teatri

Pulizie nave da crociera
Coronavirus, come si puliscono le navi da crociera (Foto: Getty)

Tutti gli aggiornamenti sul CORONAVIRUS sul nostro canale TELEGRAM >>> https://t.me/covid19LiveINEWS24