“Pizza coronavirus”, video choc in Francia contro l’Italia – VIDEO 

“Pizza coronavirus”, un video satirico dalla Francia contro l’Italia scatena polemiche tra i due Paesi. Forte prese di posizione politiche da parte di vari rappresentanti. 

Pizza coronavirus

Coronavirus, è polemica sull’asse Francia-Italia: colpa di un video satirico di provenienza transalpina. E’ stato in particolare il Canal + a lanciare la provocazione che ha poi (giustamente) indignato il Bel Paese.

Nelle immagini si vede un pizzaiolo tossire su una pizza appena sfornata, la quale diventa appunto una “pizza corona”. Il video satirico si inserisce in una serie di commenti, video e testuali, dove i nostri vicini commentano ironicamente le contromisure italiane contro l’epidemia.

Questa è l’anteprima di un video diffuso da una tv francese che considero di dubbio gusto e inaccettabile. Comprendo la…

Pubblicato da Luigi Di Maio su Martedì 3 marzo 2020

Pizza coronavirus, polemica per un video satirico in Francia

Sulla vicenda è intervenuta decisa Giorgia Meloni, la quale è stata la prima a condividere pubblicamente le immagini. E’ questo il duro commento della donna: “Video “satirico” disgustoso mandato in onda dalla famosa TV francese Canal+ per insinuare che i prodotti Made in Italy sono contaminati da coronavirus. Disprezzo per gli autori di questa immondizia anti-italiana. Il Governo PD-M5S avrà la decenza di far sentire il proprio sdegno?”. 

Ma sono sono stati tanti i commenti di disapprovazione postati sui social dai vari rappresentanti politici. Tra questi c’è anche Luigi Di Maio, il quale ha mostrato il suo disappunto via Facebook con questo: “Questa è l’anteprima di un video diffuso da una tv francese che considero di dubbio gusto e inaccettabile. Comprendo la satira e capisco tutto, ma prendersi gioco degli italiani in questo modo, con l’emergenza del Coronavirus che stiamo affrontando è profondamente irrispettoso”. 

Potrebbe interessarti anche —-> Coronavirus, positivi due giudici a Milano: la situazione

Di Maio però non si sofferma alla sola indignazione teorica, ma rivela contatti anche con i francesi per far presente il disappunto: “Come ministero degli Esteri abbiamo immediatamente attivato la nostra ambasciata a Parigi. Invito gli autori del programma a venirsi a mangiare una pizza in Italia, una pizza come non l’hanno mai mangiata nella loro vita”. 

Poi c’è la proposta: “Li invito a rispettare i nostri prodotti e il Made in Italy, eccellenze che non hanno pari nel mondo. Soprattutto in queste circostanze, come ho ripetuto più volte, i media avrebbero l’obbligo morale di fornire una informazione corretta e trasparente sulla reale dimensione del fenomeno in Italia. Purtroppo non è quello che sta accadendo e questo sta danneggiando la nostra economia e i nostri imprenditori”.

In conclusione ministro degli affari esteri chiede a gran voce rispetto per l’Italia: “Questo video – che non pubblico per non contribuire alla sua diffusione – malgrado sia satirico, ne è la dimostrazione. Esigiamo rispetto. I nostri cittadini, lavoratori, imprenditori esigono e meritano rispetto sempre, soprattutto in una situazione delicata come questa”.