Juve-Milan, la decisione sulla semifinale di Coppa Italia

0

Oltre alla decisione dello slittamento della finale di Coppa Italia, è arrivata la decisione per la semifinale Juve-Milan

Coppa Italia Juve-Milan
La semifinale di ritorno di Coppa Italia tra Milan e Juventus si giocherà a porte aperte, ma solo per i residenti in Piemonte (Getty Images)

Giornata molto importante quella di oggi per quanto riguarda il futuro delle competizioni di calcio in Italia. La Serie A sta subendo gravi contraccolpi organizzativi a causa del Coronavirus. 5 partite di questa giornata di Serie A si sarebbero dovuti giocare a porte chiuse, ma alla fine la Lega ha optato per un rinvio al 13 maggio. Stessa decisione per la finale di Coppa Italia che, per motivi organizzativi, slitta alla settimana successiva. Di conseguenza, cambia anche lo stadio in cui si giocherà, non più l’Olimpico di Roma, ma probabilmente San Siro. Ultima nota da decidere, la semifinale di ritorno in programma mercoledì sera allo Juventus Stadium tra Juve e Milan. Si va verso la regolare gara a porte aperte, però solo a metà.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Coppa Italia, la finale verrà giocata in un altro stadio

 Juve-Milan si giocherà a porte aperte, ma solo per i piemontesi

Juve-Milan Coppa Italia
Juve-Milan, semifinale di ritorno di Coppa Italia, si giocherà a porte aperte, ma solo a metà (Getty Images)

A seguito di tutte le restrizioni e precauzioni dovute al Coronavirus, diversi eventi sportivi in programma sono stati rinviati o sospesi. Per quanto riguarda la partita di Coppa Italia tra Juve e Milan, in programma mercoledì sera allo Juventus Stadium, è in programma in questi minuti un vertice in cui è presente anche il Presidente della regione Piemonte Alberto Cirio. Secondo quanto filtrato dal ‘La Stampa’, la decisione che con ogni probabilità verrà presa è quella di far disputare la partita regolarmente a porte aperte, ma solo a metà. Infatti, solamente i residenti in Piemonte avranno accesso allo stadio della Juventus, in modo da evitare l’affluenza di tifosi che abitano in altre regioni d’Italia maggiormente a rischio (in modo particolare la Lombardia).

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Serie A, rinviate 5 gare: ecco quando si recupererà

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui