Coronavirus, il gioco Plague Inc. rimosso dall’App Store cinese

0

Il famoso gioco per smartphone Plague non più scaricabile dagli utenti cinesi. Rimosso dall’App Store senza fornire spiegazioni agli sviluppatori: “Contatteremo le autorità”.

plague rimosso app store
screenshot del gioco

Uno tra i giochi di strategia più amati in assoluto, con oltre 130 milioni di giocatori sparsi per il mondo e stabilmente al primo posto della classifica dei giochi a pagamento. Plague Inc. nasce nel 2012 per mano della Ndemic Creations, una all’epoca poco più che amatoriale softwarehouse inglese con sede a Bristol.

Un successo commerciale e di pubblico insomma costruito negli anni, nulla a che vedere con l’attuale emergenza dovuta al Coronavirus. Il gioco però è stato rimosso dall’App Store cinese proprio ieri, con la sola motivazione – fanno sapere gli sviluppatori – che “include contenuti che sono illegali in Cina, come determinato dalla Cyberspace Administration of China”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Amazon per videogiocatori, possibile sfida a PS5 ed Xbox Scarlett

Plague rimosso dall’App Store cinese: la risposta di Ndemic

plague rimosso app store
screenshot del gioco

In una lunga dichiarazione pubblicata sul sito ufficiale, il game studio ha spiegato che non è ancora chiaro se ci siano o meno dei legami con l’allerta epidemia in corso, ma proprio a tal proposito contatteranno le autorità cinesi.

Se lo scopo del gioco è quello di annientare l’umanità attraverso la diffusione di un virus, l’obiettivo degli sviluppatori in questi anni è stato quello di sensibilizzare i giocatori sull’importanza dell’igiene e della corretta prevenzione. Un lavoro più volte riconosciuto anche dal CDC americano.

Basti pensare che uno dei parametri per stabilire la difficoltà della partita, è la percentuale di persone che si lavano le mani nel mondo. Sempre da Bristol spiegano anche che, in passato come adesso, collaborano con le principali organizzazioni sanitarie internazionali.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> PlayStation 5, novità e data di lancio della nuova console Sony

Virus o batterio, zanzare o tosse: come funziona il gioco

plague rimosso app store
screenshot del gioco

Quando si inizia una nuova partita bisogna prima di tutto selezionare il tipo di patogeno con cui tentare di infettare il mondo. Virus, batteri, funghi o parassiti, oltre ai più fantasiosi nano-virus fuori controllo o un’invasione di zombie. Fatto questo va scelto il luogo in cui dare origine all’epidemia.

Da qui in poi il giocatore guadagnerà dei punti man mano che cresce il numero di infetti. Questi punti andranno poi spesi per potenziare il patogeno rendendolo più contagioso e letale. Il tutto prima che venga trovata una cura. Si potrà scegliere di renderlo trasmissibile per via aerea, resistente al caldo o al freddo, trasportato dagli insetti o dagli uccelli e così via.

“Plague Inc. è in circolazione da otto anni – hanno spiegato gli sviluppatori in un precedente comunicato – e ogni volta che c’è un focolaio di malattia vediamo un aumento dei giocatori, mentre le persone cercano di scoprire di più su come si diffondono le malattie e per comprendere la complessità delle epidemie virali.”

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Xbox Series X, le ultime novità sulla nuova console Microsoft

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui