CONDIVIDI

Coronavirus, un tweet ironico di Taffo questa volta scatena la bufera. Ecco cosa è successo con la nota agenzia funebre della Capitale. 

Taffo

Taffo Funeral Services, agenzia funebre della Capitale nota per le divertenti campagne via social, questa volta fa polemica. Tutta colpa del coronavirus e di una battuta non propriamente gradita da alcuni followers.

Taffo e la battuta sul coronavirus: è polemica

Il messaggio postato, chiaramente ironico, è stato il seguente:

Comportamenti da seguire per evitare contagio coronavirus:

  • Non serve lavarsi le mani
  • Toccatevi spesso naso e bocca
  • Se tossite non copritevi
  • Se hai qualche sintomo non contattare subito il numero 1500, ma partecipa febbricitante a vari eventi pubblici

Grazie.

Tuttavia questa volta il tono sarcastico non è stato per niente gradito, tanto che è seguita un’ondata di commenti negativi per l’account. Molti sottolineavano il mancato rispetto per le vittime in Italia e nel mondo per chi in questo momento sta vivendo un dramma, oltre alla paura generale in terra nostrana.

Il post, dato l’aumentare dell’indignazione e della rabbia, è stato così successivamente rimosso. E’ seguito poi un video questa volta serio in cui a metterci la faccia è stato direttamente Alessandro Taffo, il quale però ha indispettito ancor di più dato il tono serio, le mancate scuse ma anzi un discorso in cui ha finta che quel post non fosse mai esistito.

Potrebbe interessarti anche —-> Coronavirus, guarisce bimba di 17 giorni: è la più giovane al mondo

Ecco quanto dichiarato nell’occasione: “Buongiorno a tutti! Sono Alessandro Taffo. In tanti ci state chiedendo un post sul coronavirus e di dire la nostra in quest’occasione. Sinceramente preferiremo fare un passo indietro questa volta e far parlare le Istituzioni. Vorremmo che siano loro a metterci la faccia e a dire a tutti noi cittadini quale sia la vera entità del problema e soprattutto quale siano le opportunità per poter contenere questa problematica. Colgo l’occasione epr salutarvi tutti e che dire: spero di incontrarvi il più tardi possibile (sorride, ndr).

Leggi anche —-> Coronavirus, i diritti dei consumatori in caso di annullamenti: la nota dell’ADUC

Tutti gli aggiornamenti sul CORONAVIRUS sul nostro canale TELEGRAM >>> https://t.me/covid19LiveINEWS24