CONDIVIDI

Coronavirus, possibile decisione sconvolgente per quanto riguarda il mondo del calcio. Lo ha riferito in diretta il vice presidente dell’UEFA. Se la situazione dovesse precipitare ulteriormente, ci potrebbe essere un caso senza precedenti nell’era moderna. 

Sede UEFA
Sede UEFA (Getty Images)

Coronavirus, il calcio potrebbe fermarsi completamente e a tempo indeterminato. Se la situazione in Europa dovesse precipitare ulteriormente, le organizzazioni massime sono pronte a paralizzare ogni campionato pur di assicurare la sicurezza nazionale. Si tratterebbe di un caso senza precedenti nell’era moderna.

Coronavirus stadio
(Foto: Getty)

Coronavirus, il calcio sta per fermarsi completamente?

A riferirlo è Michele Uva, vicepresidente dell’UEFA, intervenuto nel pomeriggio ai microfoni di Radio 1. L’intento, ovviamente, è non arrivare a tale drastica soluzione. Per lo spettacolo, per la regolarità dei campionato e per tutte le conseguenze che ne verrebbero con dei calendari già intasati.

Potrebbe interessarti anche —-> Coronavirus, i diritti dei consumatori in caso di annullamenti: la nota dell’ADUC

Ma se la situazione dovesse degenerare ulteriormente, diventa un’ipotesi quanto meno da valutare: “Cerchiamo di non fermarci – assicura Uva -, ma se la situazione dovesse diventare ancor più critica, il percorso sportivo verrà fermato”.

Valutazioni in corso per ora: “Al momento siamo in una fase di attesa, monitoriamo Paese per Paese e proseguiamo a pari passo con le indicazioni che ci arrivano dai vari Stati. L’obiettivo, ovviamente, è di non fermarci. Ma se la situazione dovesse farsi seria, il calcio non può proseguire parallelamente e individualmente dal resto del mondo”. 

Leggi anche —-> Coronavirus, annuncio dagli USA: pronto il vaccino con test umani 

Tutti gli aggiornamenti sul CORONAVIRUS sul nostro canale TELEGRAM >>> https://t.me/covid19LiveINEWS24