Basilicata, Coronavirus: in quarantena tutti i lucani provenienti dal Nord

Continua a destare preoccupazione il Coronavirus. L’ultima misura di sicurezza arriva dalla Basilicata, in quarantena tutti i lucani di rientro dal Nord.

coronavirus
In quarantena tutti i lucani provenienti dal Nord (via Getty Images)

Il Coronavirus è diventato improvvisamente un problema anche in Italia. un incubo che rischia di arrestare il paese, tra la crescita dei casi di contagione e le morti, che nella penisola sono saliti a tre.

Così si cercano varie misure di sicurezza. Da Codogno, la cittadina del Basso Lodigiano messa in quarantena, fino a Milano dove i cittadini hanno letteralmente saccheggiato i supermercati. Infatti sono stati svuotati i market, con cittadini che hanno fatto scorta di cibo per poi rinchiudersi in casa.

Ma la preoccupazione più grande arriva dal Sud, che ancora non è stato contagiato dal Covid-19, e sta cercando in tutti i modi di evitare casi di contagio. Così dalla Basilicata arriva la misura cautelare più rigida per evitare il contagio, scopriamo cosa ha deciso il governatore Bardi.

Basilicata, in quarantena tutti i lucani provenienti dalle regioni dei focolai

Basilicata
In quarantena tutti i lucani provenienti dai focolai (Websource archivio)

Così a prevenire ogni caso di contagio ci ha pensato la Basilicata, con le sue misure super restrittive. Infatti secondo l’ordinanza firmata nella giornata di ieri da Vito Bardi, governatore della Basilicata, tutti i cittadini che rientrano in Basilicata provenienti da Piemonte, Lombardia, Veneto, Emilia Romagna e Liguria o che vi abbiano soggiornato negli ultimi 14 giorni dovranno rimanere in quarantena presso il proprio domicilio per 14 giorni.

Inoltre gli stessi cittadini dovranno comunicare la propria presenza ai competenti servizi di sanità pubblica. Una decisione matrata dalla gravità della situazione al Nord, che ha imposto la chiusura di tutte le attività scolastiche, universitarie e di alta formazione professionale nelle regioni Piemonte, Lombardia, Veneto, Emilia-Romagna e Liguria. E non solo, in queste regioni sono state sospese anche qualsiasi tipo di manifestazioni pubbliche.

Proprio in Basilicata, infatti, ieri sono rientrati due cittadini. I due, che di lavoro fanno l’operaio, hanno soggiornato a Codogno per motivi lavorativi. Rientrati in Lucania sono risultati negativi ai test, ma comunque rimarranno in quarantena per i prossimi 14 giorni.

Inoltre nel comunicato di Bardi, si afferma anche la momentanea sospensione di tutte le gite scolastiche. Per tranquillizzare tutti i cittadini lucani, ogni giorno la regione Basilicata pubblicherà un comunicato con gli aggiornamenti sulla situazione.

L.P.

Per rimanere sempre aggiornato sulle notizie di Cronaca, CLICCA QUI !