CONDIVIDI

Il premier Conte sorprende tutti e frena la revoca ad Atlantia. Conte, infatti, è pronto ad attendere eventuali offerte da parte di Autostrade per l’Italia.

Atlantia
Il premier Conte frena la revoca ad Austostrade per l’Italia (via Getty Images)

Si torna a parlare delle azioni di Atlantia in seguito alle ultime notizie sulla revoca delle concessioni autostradali. Secondo i principali quotidiani italiani, infatti, sarebbe arrivata una sorprendente apertura da parte di Aspi, controllata proprio dall’azienda quotata a Piazza Affari.

Infatti nella giornata di ieri, 20 febbraio, le azioni di Atlantia sono crollate sul fondo del FTSE MIB. Il crollo è dovuto proprio all’avvicinamento della revoca delle concessioni per le autostrade italiane, in seguito all’approvazione del Decreto Milleproroghe. Ma tra un crollo in borsa e la revoca sempre più vicina, arrivano le sorprendenti dichiarazioni del premier Conte.

Atlantia, il premier Conte ferma la revoca e attende offerte

Atlantia
Giuseppe Conte blocca la revoca ad Atlantia (via Getty Images)

A sospendere revoca e l’inevitabile crollo di Atlantia, a sorpresa, ci ha pensato proprio il premier Giuseppe Conte. Il Presidente del Consiglio, infatti, avrebbe aperto nuovamente ad Atlantia dopo esser stato incalzato dai giornalisti sull’argomento.

Il premier però ha cercato di rimanere enigmatico, ribadendo in primis l’attuazione dell’esecutivo a procedere sulla revoca per poi fare un lieve passo indietro. Infatti il Premier, avrebbe successivamente detto di essere interessato ad eventuali offerte da parte di Autostrade per l’Italia.

Insomma il Governo è quindi interessato a procedere con la revoca se non ci saranno delle offerte da parte di Autostrade per l’Italia. Inoltre l’interessamento e l’apertura di Aspi potrebbero far crollare ulteriormente le azioni di Atlantia in borsa.

Sempre secondo i quotidiani italiani, la soluzione più temuta potrebbe essere evitata con un eventuale disinteressamento di Benetton da Autostrade, permettendo l’ingresso di un soggetto pubblico, come Cassa Depositi e Prestiti.

In ogni caso continuerà a far discutere  nei prossimi mesi il tema delle concessioni delle Autostrade. Così trema Atlantia, che vede le proprie azioni scendere a picco in attesa di una decisione ufficiale.

L.P.

Per rimanere sempre aggiornato sul mondo dell’Economia, CLICCA QUI !