CONDIVIDI

Show di Matteo Renzi a Porta a Porta. Durante la trasmissione di Vespa, il leader di Italia Viva si scatena e lancia la sfida a conte riprendendo Salvini.

Renzi
Il leader di Italia Viva scatenato a Porta a Porta (via Screenshot)

Torna a far parlare di sè Matteo Renzi, e lo fa grazie all’ospitata al talk show di Bruno Vespa, “Porta a Porta“. Il leader di Italia Viva si è mostrato più focoso che mai, lanciando frecciatine a destra e sinistra e prendendo di mira il premier Conte, dopo la sua proposta di sostituire gli esponenti di Iv, con un gruppo di responsabili.

Il senatore fiorentino, però, ha trovato modo di attaccare anche tutte le politiche dell’attuale premier, addirittura riprendendo lo slogand del suo acerrimo nemico, Matteo Salvini, affermando: “Prima gli italiani“. Andiamo quindi a veder le parole del senatore durante il talk show, e le sue proposte per permettere all’Italia di uscire da questo delicato momento economico.

Renzi, la proposta durante Porta a Porta: l’introduzione del sindaco d’Italia

Renzi
Il leader d’Italia Viva propone il sindaco d’Italia e riprende Salvini (Foto: Getty)

Matteo Renzi, così, durante la trasmissione in seconda serata di Rai 1 si apre e propone agli italaini qualche novità. Forse la più bizzarra del leader di Italia Viva è quella dell’introduzione del “Sindaco d’Italia“, ossia una riforma della premiership.

Ma lo scatenato Matteo non si è fermato qua, lanciando l’idea di un esecutivo istituzionele, dicendo che Conte potrebbe restare solamente se accettasse un “patto Nazareno” con Matteo Salvini, suo acerrimo nemico. Ma Salvini, invece ha idee diverse e proporrebbe delle elezioni solamente ad autunno e rifiuta momentaneamente la proposta di Renzi.

L’unica lieve apertura arriva da Forza Italia. Intanto però il premier Conte non risponde alle provocazioni del leader di Iv e commenta il tutto con un gelido: “No Comment“.

La risposta più vibrante, a sorpresa, arriva proprio dal Partito Democratico che contrabbatte: “Propone il sindaco d’Italia perché pensa di non farcela a superare l’asticella, è il suo Paurellum” – i Dem poi continuano – “L’Italicum è stato bocciato nel 2016 e non si torna indietro“.

D’altra parte Renzi continua il suo attacco al ministro del sulla riforma dellla prescrizione e lancia un nuovo attacco al Premier Conte. Infatti per il principale esponente di IV è necessaria la cancellazione del reddito di cittadinanza per far ripartire l’economia.

Si riaccende quindi il clima politico in Italia, tra un Renzi disposto anche ad un patto con i suoi nemici per mandare a casa il premier Conte, ed un Salvini che invece vorrebbe le elezioni il prima possibile. Vedremo se Conte riuscirà a mantenere la maggiornaza, ma soprattutto se riuscirà a completare il suo mandato ed a rimandare le elezioni anticipate.

L.P.

Per rimanere sempre aggiornato sulla Politica Italiana, CLICCA QUI !