Capitano Ultimo, assessore all’Ambiente della Calabria

Una vittoria per la Regione Calabria e Capitano Ultimo

Capitano Ultimo

Capitano Ultimo, nome di fantasia di Sergio De Caprio, sarà l’assessore per l’ambiente della Regione Calabria. Noto per aver fatto arrestare Totò Riina, ha accettato l’incarico chiarendo fin da subito le sue intenzioni e la serietà con cui accetta: “Il mio obiettivo è tutelare l’autodeterminazione delle comunità calabresi senza l’interferenza delle mafie di ogni tipo”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE > > > Selfie e pietre sui binari: denunciato 14 a Modena

Capitano Ultimo, via la scorta: arriva la conferma dal Tar

Capitano Ultimo

Sentenza è stata fatta: via la scorta a Capitano Ultimo. La decisione fu presa il 16 ottobre scorso ed un mese fa ne è arrivata la conferma del Tar del LazioCapitano Ultimo – pseudonimo di Sergio De Caprio – è un militare italiano noto soprattutto per l’arresto di Toto Riina. Quando seppe della decisione, commentò: “La mafia di Leoluca Bagarella, Biondino Salvatore e Matteo Messina Denaro brinda felice: hanno vinto tutti. Sì, le iene festeggiano sulle carcasse dei leoni. Ma le iene rimangono iene e i leoni leoni”.

Capitano Ultimo è stato ospite anche nel programma di Italia 1, Le Iene ed a Giulio Golia disse: “Ogni giorno penso che potrei essere ucciso, e ogni giorno sono pronto”. Oggi a darne l’ufficialità Antonino Galletti, legale del colonnello della Benemerita.